Ancona: coppia tenta una rapina
in un negozio, arrestata dalla polizia

Le Volanti intervenute sul posto
Le Volanti intervenute sul posto
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 6 Aprile 2016, 12:10 - Ultimo aggiornamento: 12:15
ANCONA - In due tentato una rapina in un negozio di alimentari ma vengono subito arrestati dalla polizia. Finisce in manette una coppia,  43 anni lui, 35 lei, entrambi residenti ad Ancona, nullafacenti, che ieri sera poco prima la chiusura di un negozio di alimentari sito in via Giordano Bruno hanno tentato di scassinare il registratore di cassa e asportare l’intero incasso della giornata. Verso le 19.30 i due con al seguito un cagnolino di piccola taglia entravano nell’esercizio commerciale e dopo aver girovagato tra le corsie, notavano che il titolare si era assentato per seguire un cliente lasciando incustodita la cassa. Pensando di non essere visti da nessuno, vista la penuria di clienti a quell’ora, i due si dirigevano verso il registratore di cassa e mentre la donna sorvegliava che nessuno vedesse il compagno, l’uomo con mossa fulminea apriva il cassetto cercando di arraffare tutte le banconote. Un cliente, un extracomunitario originario del Bangladesh, di 26 anni, mentre era intento a fare la spesa, si accorgeva di quanto stava accadendo e urlando si avvicinava ai due  intimando loro di fermarsi. Per tutta risposta l’uomo, con un salto si metteva davanti al giovane e lo strattonava facendolo rovinare a terra. Immediatamente le grida attiravano l’attenzione del titolare. Vistisi  scoperti, i due desistevano e, abbandonate le banconote a terra, si dileguavano in direzione Piazza d’Armi. Subito il titolare richiedeva l’intervento della polizia  tramite il 113. Scattava l’allarme e sul posto giungevano le pattuglie della Squadra Volanti che, raccolte ogni informazione utile si davano alla ricerca dei due malviventi. Fondamentale l’aiuto fornito dal cittadino bengalese ai poliziotti, il quale, nonostante fosse ferito, prima di essere affidato alle cure  del 118, dava una descrizione dettagliata dei due rapinatori. La coppia veniva intercettata  in piazza d’Armi dove, come se nulla fosse accaduto, fingeva di passeggera abbracciata, romanticamente, con il cagnolino al guinzaglio. Immediatamente venivano bloccati, identificati e accompagnati presso gli Uffici della Questura. Dalle  indagini emergeva che entrambi avevano a loro carico precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona. Dopo le formalità di rito veniva tratto in arresto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA