Ragazzo di 19 anni trovato con un chilo di hashish destinato allo spaccio e 27mila euro in contanti

Ragazzo di 19 anni trovato con un chilo di hashish destinato allo spaccio e 27mila euro in contanti
Ragazzo di 19 anni trovato con un chilo di hashish destinato allo spaccio e 27mila euro in contanti
3 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Giugno 2022, 16:06

ANCONA - Nell’ambito dell’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti ad opera di giovani, nella mattinata di sabato i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona, dopo numerosi servizi di osservazione e pedinamenti compendiati da attività investigative, hanno colto in flagranza di reato un giovane 19enne anconetano, trovato in possesso di quasi un chilo di hashish pronto per essere spacciato nella piazza anconetana, nonché 27mila euro in contanti.

Il giovane è stato bloccato dai poliziotti mentre stava uscendo da un B&B. La perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire una borsa contenente sette panetti di hashish e numerosi frammenti della stessa droga per un totale di quasi un chilo di stupefacente. Oltre alla droga gli investigatori hanno rinvenuto e sequestrato oltre 27mila euro in contanti ritenuto provento dell’attività delittuosa intrapresa dal giovane spacciatore.

Durante la perquisizione gli agenti rinvenivano e sequestravano anche un quaderno formato A4 contenente una copiosa contabilità di pesi, cifre corrispondenti a pagamenti e nomi, destinata a pusher coetanei, facendo ritenere che il giovane arrestato, nell’ambito dell’attività di spaccio, si collocasse in un “anello” superiore a quello degli altri giovani spacciatori al dettaglio.

L’attività investigativa della Polizia ha permesso di appurare che il giovane, per la gestione della sua illecita attività, aveva preso in affitto una stanza in un B&B del centro cittadino, nella convinzione che i riscontri anagrafici dei poliziotti non avrebbero permesso di trovarlo. Visti i gravi indizi di colpevolezza, il giovane anconetano veniva arrestato e, su disposizione della Procura della Repubblica di Ancona, collocato agli arresti domiciliari a disposizione dell’AG”

© RIPRODUZIONE RISERVATA