Punito dal gossip, assolto dal giudice
«Non era il truffatore dei condomini»

Mercoledì 27 Giugno 2018
Punito dal gossip, assolto dal giudice «Non era il truffatore dei condomini»

ANCONA - Da oltre cento condomini amministrati nella zona di Jesi alla perdita totale del lavoro. In mezzo a quello che è stato un cambiamento radicale di vita, una duplice accusa protesa inizialmente dagli inquilini di un solo palazzo e poi portata avanti anche da altre presunte vittime: truffa e appropriazione indebita. È da queste due contestazioni che un 40enne di Senigallia ha dovuto difendersi in tribunale negli ultimi tre anni, accusato di aver raggirato i condomini da lui rappresentati e di essersi intascato i soldi destinati al pagamento di utenze e lavori manutentivi. 

Ieri mattina, l’incubo per l’uomo – difeso dall’avvocato Corrado Canafoglia – è terminato. Il giudice Elisa Matricardi lo ha assolto dai due capi d’imputazione perché il fatto non sussiste. Si tratta di una mezza vittoria per il 40enne. Dopo la prima querela sporta dal condominio ieri parte civile in aula, il professionista era stato investito da una pioggia di denunce, perpetrate da altri condomini amministrati. Sarebbero state le voci di corridoio e un effetto a catena a far prevalere contro il senigalliese un clima di diffidenza.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA