Portonovo mon amour, per ora niente assalti. Ma c’è fila per acquistare i moscioli della baia

Martedì 19 Maggio 2020
Portonovo mon amour, per ora niente assalti. Ma c’è fila per acquistare i moscioli della baia

ANCONA -  Niente assalto alla baia. Almeno nella giornata di ieri. Il cielo grigio e qualche spruzzo di pioggia, unitamente al fatto che era pur sempre una giornata lavorativa, hanno tenuto il grosso della gente lontano da Portonovo, nonostante il via libera per le spiagge. Ed i pochi che l’hanno frequentate l’hanno fatto rispettando le regole. Con mascherine e rispettando le distanze ed anche con un pizzico di timore per una situazione che ancora deve essere metabolizzata da tutti. Qualche persona comunque in giro sì è notata. Mamme con bambini, coppie alla ricerca del mare perduto, gente che fotografava le proprie spiagge preferite. Poco affollati, ovviamente, anche i parcheggi che da ieri sono tornati a pagamento.

LEGGI ANCHE:

​Bevono birra non rispettando le distanze di sicurezza, pioggia di multe: un giovane trovato con la marijuana

Su tutti a vigilare le Forze dell’Ordine, in maniera discreta ma comunque utile a ricordare che l’emergenza non è ancora finita. Solo alla Cooperativa Pescatori c’è stato una discreta presenza di persone. Rigorosamente in fila, prima di acquistare il mosciolo selvatico nel punto vendita della baia, proprio davanti alla zona di mare dove prendono terra le barche dei pescatori pieni del prezioso mitile appena pescato tra il Trave e le Due Sorelle. E poi c’erano loro, gli operatori (ristoratori e bagnini) che hanno continuato a tirare a lucido i loro chalet e stabilimenti in attesa del vero inizio della stagione. Insomma, nella baia, un ritorno alla libertà in maniera soft. Come già annunciato dai titolari alla vigilia della ripartenza, molti dei ristoranti hanno preferito saltare questa settimana per la riapertura, considerando anche il fatto che sabato e domenica prossima la baia sarà ancora off limits. Riapriranno solo, fra un paio di giorni, Giacchetti e La Capannina. Stesso discorso per gli stabilimenti, che riapriranno come da calendario venerdì 29.

© RIPRODUZIONE RISERVATA