Ancona, gli schiaffi del vento alla costa e al boulevard. La mareggiata lascia il segno a Portonovo

Ancona, schiaffi alla costa e al boulevard. La mareggiata lascia il segno a Portonovo
Ancona, schiaffi alla costa e al boulevard. La mareggiata lascia il segno a Portonovo
3 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Settembre 2022, 03:10

ANCONA - Portonovo devastata, strage di alberi in città. Il maltempo ha lasciato un segno pesante anche ad Ancona, causando diversi problemi. Partiamo da Portonovo dove l’unica consolazione per gli operatori è che l’estate volge oramai al termine ed i danni subiti soprattutto dagli arenili non inficeranno la stagione balneare, ormai virtualmente conclusa anche se ieri, complice il ritorno del sole, c’era ancora tanta gente nella baia. I danni maggiori, come ricordato, sono quelli sugli arenili, oramai pieni di sassi e di sabbia. Soprattutto da Spiaggia Bonetti dove la spiaggia è letteralmente devastata.  

«Abbiamo riportato anche un danno ad una scala d’accesso al mare – racconta Paolo Bonetti – ma fortunatamente le strutture sono rimaste intatte. Diciamo che si conclude una stagione caratterizzata appunto dall’erosione. Speriamo che il prossimo anno ci sia l’intervento promesso». Dall’altro lato i danni maggiori, mentre oramai gli stabilimenti hanno ritirato quasi tutti gli ombrelloni, sono stati quelli subiti dalla veranda del ristorante Emilia. Prontamente ripulita e ritornata agibile dopo essere stata invasa dal mare nella giornata di sabato. «Ma i danni sono stati comunque contenuti – afferma Federica Rubini – e soprattutto a fronte della devastazione ed i morti verificatesi a pochi chilometri da noi non è proprio il caso di lamentarsi. Chiudiamo questa stagione con l’ennesima mareggiata ma poteva andare decisamente peggio». 

I danni


In città e nelle frazioni i danni più significativi sono stati quelli causati dalla caduta di alberi un po’ dovunque. I tecnici e gli operai dell’amministrazione comunale hanno lavorato incessantemente sabato e ieri per porre rimedio. In attività in città e nelle frazioni, già da ieri mattina, suddivisi su due turni, gli addetti del magazzino comunale con tecnici e operai, e l’ufficio verde con due ditte specializzate. 


Al lavoro


I maggiori danni sono stati provocati dal fortissimo vento agli alberi in piazza Cavour e lungo il Viale della Vittoria. Danni anche ai cantieri dove diverse reti di protezione sono state divelte. «Gli interventi hanno avuto per oggetto – afferma il Comune in una nota - Viale della Vittoria, piazza Cavour, la zona del Passetto e diverse strade cittadine. Numerosi quelli nelle frazioni, in articolare Candia, Gallignano, Montesicuro per ripristinare il passaggio sui marciapiedi e liberare la sede stradale dai rami caduti e dagli alberi spezzati dalla furia del vento, mettendo in sicurezza i cantieri e consentire il transito regolare su strade e marciapiedi». «Ringrazio i tecnici e gli operai, le ditte dell’Ufficio verde ed il gruppo volontari della Protezione Civile per il lavoro costante - afferma l’assessore alla protezione Civile Stefano Foresi - Nei prossimi giorni continueremo a monitorare il territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA