Con il porta a porta la truffa dei calendari della Croce Gialla

Mercoledì 16 Dicembre 2020
Con il porta a porta la truffa dei calendari della Croce Gialla

ANCONA - Truffa del calendario, la Croce Gialla interviene con il presidente Alberto Caporalini. Era già accaduto negli anni passati e la storia si è ripetuta martedì mattina quando una persona, dopo aver raccolto dei calendari della Croce Gialla di Ancona, non ha trovato di meglio da fare che bussare in alcune abitazioni per consegnarli e prendersi le offerte.

 

 

Un raggiro a tutti gli effetti avvenuto nel quartiere delle Grazie, dove una signora per ringraziare la Croce Gialla dell’assistenza ricevuta ha offerto 50 euro, che sono finite nelle tasche di questa persona. «Sono anni che nessun incaricato della Croce Gialla effettua la distribuzione dei nostri calendari presso le abitazioni - ricorda Caporalini - I calendari arrivano tramite una sorta di servizio postale, imbustati con tanto di bollettino postale per dare modo agli anconetani di sostenerci. Degli incaricati, riconducibili a una ditta privata, effettuano la consegna di questi calendari che vengono sistemati nelle cassette all’esterno dei palazzi. Purtroppo qualcuno non trova di meglio da fare che rubarli per poi mettersi a girare a nome della Croce Gialla». 

Ultimo aggiornamento: 21:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA