Ancona, scooter rubati e riverniciati riconosciuti dai proprietari: due fratelli ventenni di nuovo nei guai

Scooter rubati e riverniciati riconosciuti dai proprietari: due fratelli ventenni di nuovo nei guai
Scooter rubati e riverniciati riconosciuti dai proprietari: due fratelli ventenni di nuovo nei guai
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Settembre 2022, 15:40

ANCONA - Riconoscono i propri scooter, da poco rubati e grossolanamente riverniciati: la loro denuncia alla polizia di Ancona inguaia due fratelli ventenni, entrambi già conosciuti per episodi simili.

Il frullino gli sfugge e gli provoca profondi tagli alle gambe: choc in un cantiere edile, operaio portato all'ospedale

I poliziottti soono intervenuti ieriin via Caduti del Lavoro, dove un uomo riferiva di aver ritrovato il proprio ciclomotore che gli era stato rubato e per il quale aveva sporto denuncia il 10 agosto, asserendo che lo stesso era stato parzialmente riverniciato in alcune parti danneggiate. Fatti gli opportuni accertamenti, il veicolo veniva riconsegnato al proprietario.

Accoltellamento al porto durante una lite, un uomo in ospedale

A seguito di ulteriore segnalazione da parte di una donna, gli operatori venivano inviati in via Benedetto Croce dove rinvenivano in prossimità di un box auto, altri due scooter, con il nottolino di accensione scollegato e parte della carrozzeria danneggiata e riverniciata come il precedente ciclomotore rinvenuto. Entrambi erano stati oggetto di denuncia da parte dei proprietari. I proprietari del box, due fratelli anconetani, uno di vent’anni e l’altro di diciannove, a seguito di ulteriore perquisizione e accertamenti, venivano denunciati per il reato di ricettazione. Gli stessi avevano a carico precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona, nello specifico reati per furto e ricettazione, sempre in riferimento a motocicli e scooter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA