Arriva la polizia, gettano l'eroina dalla finestra. Troppo tardi: i fidanzati-pusher finiscono in manette

Domenica 17 Ottobre 2021 di Federica Serfilippi
La polizia con un cane antidroga

ANCONA - Vedono arrivare la polizia, con tanto di cani antidroga, e gettano parte dell’eroina nascosta in casa dalla finestra. Lo stupefacente viene recuperato e loro, fidanzati e conviventi, finiscono in arresto. L’operazione antidroga è stata compiuta venerdì sera dagli agenti delle Volanti della questura in un appartamento di via Pesaro, dove vivono un’anconetana di 33 anni e il compagno tunisino di 22. Entrambi sono stati arrestati con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio. 

 


Gli agenti hanno recuperato 14 grammi di eroina e cinque boccette di metadone. Ieri mattina, il giudice ha convalidato entrambi gli arresti e rimesso in libertà la coppia, applicando la misura cautelare dell’obbligo di firma. A far scattare la perquisizione all’interno dell’abitazione è stata l’identificazione di un tossicodipendente tunisino, braccato dalle Volanti in via Pesaro, a poca distanza dal portone del condominio dove vive la coppia. Si tratterebbe di un alloggio temporaneo e non stabile. Il tunisino fermato è stato trovato in possesso di due grammi e mezzo di eroina. Per lui è scattata la segnalazione in Prefettura come assuntore di stupefacenti. Dopo l’identificazione del nordafricano, arrivare alla coppia non è stato difficile. Vedendo arrivare gli agenti con due pattuglie e l’ausilio delle Unità Cinofile, l’anconetana e il suo compagno hanno tentato di disfarsi di parte della droga tenuta in casa, lanciando due sacchetti di eroina dalla finestra. 


La droga è stata recuperata da alcuni agenti, mentre altri colleghi eseguivano il blitz domiciliare, con al seguito Imperator e Margot, due pastori tedeschi. Il fiuto dei cani ha portato gli agenti a scovare altra droga e a porre anche sotto sequestro cinque boccette di metadone. La polizia ha recuperato 14 grammi di eroina, da confezionare e dividere in dosi. La coppia è stata arrestata. Sempre in tema di stupefacenti, venerdì mattina gli agenti sono stati chiamati dalla preside dell’istituto Volterra-Elia, perché all’esterno della scuola aveva visto un ragazzo che fumava uno spinello. 
Arrivati sul posto, gli operatori hanno sequestrato 0,45 grammi di marijuana e segnalato il giovane in Prefettura come assuntore. Sempre nella mattinata di venerdì, le Volanti sono intervenute al Piano perché una 70enne stava chiedendo aiuto in strada, affermando che il marito stava poco bene. Accorsi nell’abitazione, gli agenti hanno trovato l’uomo steso a terra, in preda ai tremori. Probabilmente era caduto. Lo hanno adagiato sul divano, coprendolo con una coperta e attendendo l’arrivo del personale del 118. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA