Ancona, il ristorante del centro tennis riparte: al timone Rossi, titolare della Cantinetta

Ancona, il ristorante del centro tennis riparte: al timone Rossi, titolare della Cantinetta
Ancona, il ristorante del centro tennis riparte: al timone Rossi, titolare della Cantinetta
di Andrea Maccarone
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Agosto 2022, 03:45

ANCONA - Il ristorante del centro tennis di Pietralacroce verso la riapertura. La gestione sarà affidata a Dalmazio Rossi, già proprietario del ristorante La Cantinetta del Conero.

Il locale potrebbe tornare in attività tra novembre e dicembre, lavori permettendo. Perché l’intera struttura, la villa che si affaccia sui campi da tennis, ha bisogno di un restyling importante. Ma secondo la tabella di marcia, il ristorante potrebbe tornare ad ospitare i clienti prima di Natale. A pranzo un menù ridotto, ma di qualità, per i brunch di lavoro. La sera apericena e menù più ampio. Nel progetto anche un forno per la pizza. È questa l’idea di Dalmazio Rossi che, però, resta prudente: «Non c’è ancora nulla nero su bianco».  Ma la trattativa con il gestore della struttura, Paolo Mazzarini presidente del Circolo Tennis Club Ancona, è arrivata ad un punto di svolta.

L'idea

«Si prevede di fare tutto nuovo - spiega Rossi - la villa adesso versa in condizioni di abbandono. Va ristrutturata completamente». Il ristorante andrebbe ad occupare il piano superiore. Mentre nei locali al piano terra molto probabilmente andranno le attività legate ai campi da tennis. Il target di riferimento sarà misto: «Ci vogliono sia i giovani che gli adulti - specifica Rossi - l’intento è di portare gli abitanti di Pietralacroce, ma anche dal resto della città e da fuori». Mentre per le feste è tutto da vedere. «Il vicinato non è molto contento - ribatte Rossi - quindi quell’aspetto vedremo se e come affrontarlo». Ma per il resto le idee sono piuttosto chiare: riportare il posto ad essere frequentato come lo era anni fa. Indimenticabile quell’estate del ’99 quando i campi da tennis di Pietralacroce hanno ospitato i match di Fed Cup tra Italia e Stati Uniti. Erano gli anni delle superstar mondiali Serena e Venus Williams che, tra i tanti campioni, calcarono la terra rossa di quelli che fino a prima erano dei semplici campi di quartiere. Ma che grazie a quell’evento riuscirono ad inanellare una serie di happening sportivi di rilievo nazionale.

Le difficoltà

Poi gli anni difficili in cui la struttura cadde in disgrazia e in uno stato di completo abbandono. Fino alla rinascita col nuovo affidamento all’inizio di quest’anno al Tennis Club Ancona, l’associazione sportiva a cui il Comune ha dato in gestione l’impianto tramite un bando con una concessione ventennale. L’intera struttura si compone di 7 campi, di cui 5 in terra rossa (compreso il centrale) e due in sintetico. Per il quartiere di Pietralacroce è la fine di un incubo. Intanto perché le ultime feste organizzate negli spazi del ristorante avevano fatto insorgere i residenti. Musica a tutto volume e schiamazzi fino a notte fonda avevano costretto gli abitanti dei palazzi adiacenti a chiedere l’intervento delle forze dell’ordine. Quindi una gestione affidata a professionisti del settore ha tranquillizzato i residenti. E poi perchè vedere quello spazio in stato di abbandono era un pugno allo stomaco. Quindi riportare la struttura agli antichi splendori significa anche rivitalizzare un pezzo di città e dotare il quartiere di un’offerta di qualità che non può che essere accolta con entusiasmo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA