Drink agli ubriachi e “troppi” dehor, stangata sul bar del Piano: «Chiudetelo»

Drink agli ubriachi e troppi dehor, stangata sul bar del Piano: «Chiudetelo»
Drink agli ubriachi e “troppi” dehor, stangata sul bar del Piano: «Chiudetelo»
di Stefano Rispoli
3 Minuti di Lettura
Domenica 31 Luglio 2022, 07:30

ANCONA - Per la terza volta i titolari sono stati sorpresi a servire da bere a un cliente ubriaco, proprio in un quartiere, il Piano, dove il sindaco ha imposto il divieto di consumare alcolici H24 per strada. Ora rischia di chiudere il bar di via Giordano Bruno dove venerdì sera hanno fatto incursione tre agenti in borghese della Polizia locale, nell’ambito dei controlli predisposti nel quartiere del Piano dalla comandante Liliana Rovaldi.

I tre vigili hanno dovuto subito chiamare in aiuto altri due colleghi in moto e un’auto di pattuglia perché il soggetto ubriaco ha cominciato a dare in escandescenze all’interno del locale, mettendo a rischio l’incolumità di numerosi clienti che, spaventati, si sono allontanati. L’uomo, che alla fine si è placato, è stato multato per ubriachezza molesta. 

Le maxi multe

Peggio è andata ai titolari del bar: per la terza volta sono stati sanzionati per aver servito drink a un soggetto palesemente ubriaco, pertanto la Polizia locale ha proposto al questore di chiudere l’attività. Ora gli agenti stanno verificando se i titolari siano effettivamente in possesso della licenza per somministrare bevande alcoliche: nel frattempo, sono stati multati anche perché non avevano esposto i prezzi e per aver occupato con i dehors più suolo pubblico di quanto consentito. Inoltre, sono stati segnalati al Garante della privacy e all’Ispettorato del lavoro per l’installazione abusiva di telecamere. Ma siccome i guai non vengono mai da soli, il locale rischia comunque la sospensione da parte del Suap perché non ha un accesso al bagno per i disabili. 
Un altro locale è finito nel mirino della Polizia locale, stavolta in piazza Diaz: il titolare ha ricevuto una multa da 1.500 euro, oltre alla segnalazione alla Prefettura e al Suap, per aver organizzato una serata musicale, con tanto di band, senza alcuna autorizzazione. 

La strada

La notte di controlli, che ha visto impegnata una ventina di agenti, ha riguardato anche le strade: in corso Carlo Alberto sono state elevate 21 sanzioni al Codice della strada. In particolare, 7 veicoli sono stati trovati senza revisione (3 auto, 3 moto e uno scooter), due auto senza assicurazione e uno scooter senza carta di circolazione. Oltre 250 veicoli sono stati controllati in una sola serata dalla Polizia locale, presente al Piano con 4 motociclisti e 3 pattuglie in auto per un totale di 9 agenti coordinati da due ufficiali. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA