Brindisi choc di Capodanno, ragazzini lanciano un petardo sul terrazzo: 21enne incinta di 6 mesi all'ospedale

La Croce rossa ha soccorso i due fidanzati
La Croce rossa ha soccorso i due fidanzati
di Stefano Rispoli
2 Minuti di Lettura
Domenica 2 Gennaio 2022, 11:30

ANCONA - Stavano festeggiando il nuovo anno con un brindisi in terrazzo, allo scoccare della mezzanotte, quando alcuni ragazzi dalla strada li hanno visti e, per uno stupido e pericolosissimo gioco, hanno lanciato contro di loro un petardo.

I due fidanzatini non hanno fatto in tempo a proteggersi. Nell’esplosione del raudo, lui è rimasto ferito al dito di una mano mentre lei, incinta di sei mesi, è stata raggiunta di striscio al volto. Piccole escoriazioni, per fortuna, ma lo spavento è stato enorme, soprattutto per la futura mamma che, per lo choc, è stata portata al Salesi. Gli accertamenti ecografici hanno escluso complicazioni per il bambino che porta in grembo, ma è stato comunque un Capodanno da brividi per la coppia residente in via delle Grazie. 


A soccorrere i due fidanzati, subito dopo la mezzanotte, ci ha pensato il 118, intervenuto sul posto con un’ambulanza della Croce Rossa che ha accompagnato all’ospedale pediatrico la 21enne anconetana. Sul posto è sopraggiunta anche una pattuglia della polizia per ricostruire quanto avvenuto e dare la caccia ai ragazzini che, dopo il lancio di petardi, si sono dati alla fuga. Mai la giovane coppia avrebbe immaginato che un brindisi sul balcone di casa si sarebbe potuto trasformare in un momento di pericolo. Grazie al cielo le conseguenze sono state lievi. La futura mamma ha passato la notte al Salesi ed è stata dimessa all’alba: sospiro di sollievo per lei e per il feto. Ha rifiutato di essere trasportato all’ospedale, invece, il suo compagno, rimasto lievemente ferito ad una mano a causa dell’improvviso scoppio del petardo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA