Pecore sbranate, ci sarà l’indennizzo: la Regione rassicura sul rimborso dei danni

Pecore sbranate, ci sarà l indennizzo: la Regione rassicura sul rimborso dei danni
Pecore sbranate, ci sarà l’indennizzo: la Regione rassicura sul rimborso dei danni
1 Minuto di Lettura
Sabato 7 Marzo 2020, 09:05

ANCONA - A proposito del branco di lupi che a Candia ha sbranato sette pecore, la Regione fa sapere di aver «espletato tutte le procedure di liquidazione relative a predazioni fino al giorno 20/02/2020. L’ultimo decreto di liquidazione si trova presso l’Ufficio Spesa del Servizio Ragioneria della Regione Marche per il controllo contabile e verrà approvato definitivamente in tempi brevi». L’ufficio regionale sta procedendo nel rispetto dei tempi previsti per legge, che sono ora più semplici e immediate, per richiedere gli indennizzi a seguito dei danni causati dai lupi negli allevamenti, danni per i quali ora è previsto il pagamento per intero. 

LEGGI ANCHE:

Assalto di lupi a Candia, sbranate sette pecore: «Trovate una soluzione»

«Gli allevatori - continua la Regione - possono inviare direttamente la domanda in forma elettronica, senza presentarla tramite il Comune. Il verbale di accertamento viene successivamente trasmesso, con posta certificata (Pec), direttamente dai veterinari dell’Area vasta competente». Gli indennizzi coprono il 100 per cento della predazione anziché l’80 per cento come accadeva nel passato e si è indirettamente fornita una risposta anche al tema della copertura delle spese di smaltimento. Viene anche rimborsato l’80 per cento della spesa necessaria per le cure veterinarie degli animali feriti. L’allevatore di Candia, informa la Regione, è stato contattato ed informato sulle nuove modalità di presentazione della domanda. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA