La scalinata continua a sprofondare, nuove transenne al Passetto. Arriva il pontone, in spiaggia cominciano i lavori

La scalinata del Passetto è stata transennata: i gradini stanno sprofondando
La scalinata del Passetto è stata transennata: i gradini stanno sprofondando
di Claudio Comirato
4 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 05:00

ANCONA - Non c’è pace per il Passetto, sprofonda la scalinata: spuntano nuove transenne nel tratto fra il Monumento e la balconata sul mare. Ingabbiate sei file di gradini pericolanti che hanno subito un cedimento dovuto, a quanto pare, alle piogge degli ultimi giorni. Su segnalazione della polizia locale, venerdì scorso i tecnici del Comune sono intervenuti per transennare il punto a rischio, in modo da impedire il passaggio delle persone. 

 
«È come se le infiltrazioni avessero scavato la terra sotto i gradini - spiega l’assessore Stefano Foresi -. Per precauzione abbiamo interdetto i sei gradini per una lunghezza di meno di due metri, in attesa di fare un sopralluogo per indagare sulle cause del cedimento». Il Comune ha già deciso di stanziare 750mila euro per un intervento che riguarderà le altre scalinate laterali e i parapetti a rischio crollo. 


Anni fa era stata eletta tra le prime 10 spiagge metropolitane più belle d’Italia, ma non è bastato al Passetto per fare il salto di qualità. Il Comune deve ancora provvedere alla rimodulazione dell’arenile artificiale, cosa che sta creando problemi a tutti gli amanti del “mare in città”. Una telenovela tra rinvii e false partenze, ma finalmente sembra che già oggi il pontone con a bordo la ruspa potrebbe attraccare davanti al Passetto e iniziare così i lavori sull’arenile. Lo conferma Foresi: «Saremmo voluti intervenire nei giorni scorsi ma le condizioni del mare non hanno permesso la partenza del pontone - spiega -. Se tutto va bene nelle prossime ore il pontone salperà alla volta del Passetto, in modo da iniziare subito i lavori di sistemazione della spiaggia con l’ausilio di una ruspa». 


È ignaro dell’arrivo della ruspa via mare Claudio Cerusico, titolare dello stabilimento balneare: «Il Comune non ci ha comunicato nulla, vorrà che ci mobiliteremo per rimuovere lettini e ombrelloni. Mai come quest’anno i lavori ci hanno creato problemi: dovremo ridurre di un terzo il prezzo degli stagionali per i nostri clienti». 
Intanto, nel weekend è scattata l’assistenza sanitaria a pieno regime sulla spiaggia del Passetto, come a Palombina. Un servizio che, come lo scorso anno, è stato affidato alla Croce Gialla. A Palombina il quad con i due soccorritori abilitati all’uso del defibrillatore si trova davanti allo stabilimento Romano, e ha competenza anche per la spiaggia libera di Torrette. Giusto il tempo di far partire il servizio ed ecco che una donna di 74 anni sabato ha accusato un malore sotto l’ombrellone.

La Croce Gialla ha soccorso la donna, poi portata a Torrette da un’ambulanza del 118. L’altra postazione sanitaria si trova al Passetto davanti alla passerella che conduce all’ascensore. «Il servizio verrà garantito tutti i giorni fino a settembre - dice Foresi -. La postazione di Palombina è operativa dalle 10 alle 18, quella del Passetto dalle 9 alle 12 poi dal 24 luglio i soccorritori resteranno in spiaggia fino alle 17». «Chi frequenta queste spiagge sarà più tutelato - commenta Alberto Caporalini, presidente della Croce Gialla di Ancona -. Nel quad c’è tutto quello che occorre per una prima assistenza sanitaria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA