Il Passetto è off limits ma non per ladri e vandali: «Hanno aperto le grotte per dormire e rubare»

Sabato 16 Maggio 2020 di Micol Sara Misiti
Il Passetto è off limits ma non per ladri e vandali: «Hanno aperto le grotte per dormire e rubare»

ANCONA -  La scalinata che conduce alla spiaggia del Passetto è ancora chiusa. Fino a lunedì sono vietate le passeggiate in spiaggia come deciso dal sindaco, diversamente da quanto disposto dal presidente della Regione Ceriscioli che le ha permesse dal 4 maggio, e i grottaroli non sono potuti scendere per sistemare le loro grotte. C’è però chi ha approfittato della situazione e di notte le ha raggiunte. «Io non sono mai sceso in spiaggia - racconta Giancarlo Moroni, presidente dell’associazione Grotte del Passetto (dall’ascensore alla Seggiola del Papa) – ma un pescatore mi ha raccontato che alcune grotte sono state aperte e utilizzate per dormire e c’è chi addirittura ha rubato un motore fuori bordo di una barca. Le grotte più colpite sono quelle sotto la zona dell’ascensore, probabilmente perché sono le più facili da raggiungere di notte». 

LEGGI ANCHE:

Crisi-Covid e la reazione delle località turistiche: domani Senigallia su Linea Blu

 
Qualche malintenzionato ha approfittato dei divieti per rubare o cercare riparo per la notte. «Non sappiamo in che condizioni troveremo le nostre grotte – continua Moroni – speriamo dal 18 maggio di poter scendere in spiaggia, ma ci atterremo alle disposizioni regionali e comunali». Salvo ulteriori cambiamenti, in base all’ultima ordinanza del sindaco Mancinelli da lunedì prossimo i cittadini potranno tornare a camminare nelle spiagge di Palombina, Passetto e Portonovo (non si potrà fare il bagno o prendere il sole) e anche i grottaroli potranno raggiungere le loro amate grotte, centinaia di ricoveri di barche scavati nella roccia, realizzati dagli anconetani nel corso degli anni e tramandate di padre in figlio. «Ogni anno – continua Moroni - iniziamo a sanificare e a pulire le grotte all’inizio di marzo, appena potremo scenderemo per sistemarle. Ci atterremo alle normative e quest’estate rispetteremo le distanze. Dalla grotta al mare ci sono 10-12 metri e i grottaroli solitamente non sono tutti presenti in spiaggia nello stesso momento». 
Da lunedì si potrà raggiungere la spiaggia del Passetto, sempre evitando assembramenti e mantenendo la distanza di un metro, mentre non sarà consentito nel weekend come disposto dall’ordinanza sindacale. «In tutti questi mesi non siamo potuti accedere alle grotte – dichiara Gerardo Galeazzi, presidente delle grotte sotto il Cardeto – e quest’estate speriamo che si torni alla normalità. Lunedì potremo scendere, almeno per controllare e vedere se abbiamo subito dei danni. Purtroppo in questo periodo i ladri si sono approfittati della nostra assenza». Inoltre i proprietari delle grotte sotto il Cardeto anche quest’anno dovranno fare i conti con la falesia, dove sono caduti più volte i massi. Scendendo dal sentiero di via Panoramica, si arriva alla Grotta Azzurra dove fino alla grotta 9 è possibile il passaggio, la sosta e la balneazione. Dalla grotta 9 fino alla 104, c’è invece un divieto di accesso per il rischio di caduta massi. I tempi per il progetto per la messa in sicurezza di questo tratto di falesia (2,6 milioni di euro) non sono celeri. 
Il decreto firmato il 3 dicembre scorso dal commissario straordinario delegato dalla Regione per gli interventi contro il rischio idrogeologico, che individua il Comune di Ancona come ente attuatore per il Passetto, fissa i termini massimi per l’approvazione del progetto esecutivo (12 mesi, entro il 4 dicembre prossimo) e per la consegna del cantiere per i lavori (24 mesi, entro il 4 dicembre 2021).

© RIPRODUZIONE RISERVATA