Una "laterna urbana" con 120 posti auto: via libera della Giunta per il nuovo park multipiano San Martino

Lunedì 17 Maggio 2021
Il rendering del nuovo parcheggio San Martino

ANCONA - «Tradizione e modernità». È su questi presupposti che si fonda il progetto redatto da Arx Srl, vincitrice del concorso di idee per la realizzazione del parcheggio San Martino. La giunta ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica del park multipiano, con affidamento in house del servizio di gestione alla partecipata M&P.

 

 

L’edificio verrà realizzato su 6 piani, di cui due interrati, parzialmente sovrapposti per 12 semipiani complessivi. All’interno dell’ex caserma in degrado, oltre a 120 posti auto, verranno recuperati alcuni locali da destinarsi a servizi, uffici, associazionismo, luoghi di aggregazione. I piani seminterrati e interrati ospiteranno, oltre ai parcheggi pubblici, anche aree dedicate a locali tecnici e un piccolo deposito, mentre al piano terra saranno inserite delle stazioni per la ricarica dei veicoli elettrici. L’ultimo piano viene individuato come terrazza per eventi temporanei, grazie alla sua posizione ed altezza che permette di avere una vista sul mare e sul centro storico. «L’inserimento di attività collaterali al parcheggio - si legge nella relazione tecnica - consentirà l’innesco di un vero e proprio presidio sociale, riqualificando l’intera area». La superficie lorda del park sarà di 5.100 mq con un’altezza inferiore ai 15 metri e sarà completamente illuminato, in modo da fungere da “lanterna urbana”. L’accesso e l’uscita principale saranno su via San Martino con due rampe. Resta aperto il rebus viabilità. Due le ipotesi: la modifica del senso di marcia nel tratto iniziale di via Marsala o l’inversione di quello in via Leopardi e nella parte finale di via Palestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA