Otite curata con rimedi omeopatici
Donati gli organi di Francesco

Sabato 27 Maggio 2017
ANCONA - I genitori del bambino di 7 anni deceduto ad Ancona per le gravi complicazioni seguite ad una otite curata con l'omeopatia, «hanno congiuntamente dato il consenso al prelievo degli organi». Lo annuncia la coordinatrice regionale ai trapianti, la dott. Francesca De Pace. «La scelta di donare gli organi e di darne comunicazione - aggiunge - riflette la volontà maturata dai genitori, nel momento più brutto della loro vita, di dare speranza ad altri piccoli pazienti. Il loro gesto generoso salverà altre vite».

«Ringraziamo moltissimo questi genitori per la scelta della donazione - afferma il direttore del Centro Nazionale Trapianti, dr. Alessandro Nanni Costa - che testimonia, oltre alla loro generosità e all'attenzione verso i piccoli pazienti in attesa di organi, anche la fiducia nel sistema sanitario e nei medici che hanno preso in carico il loro figlio». Il bambino è morto oggi nell'Ospedale 'Salesì di Ancona, dove era stato trasportato in condizioni disperate il 24 maggio scorso. Ultimo aggiornamento: 17:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA