Ancona, ospedale sotto assedio
Clochard e mendicanti allontanati

Controlli della polizia all'ospedale di Torrette
Controlli della polizia all'ospedale di Torrette
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Giugno 2016, 05:07
ANCONA - La cittadella sanitaria di Torrette continua ad essere assediata da clochard e sbandati. Persino in pieno giorno, come hanno scoperto sabato mattina i poliziotti di una volante impegnata in un controllo nel parcheggio dell’ospedale Umberto I. Era mezzogiorno, un orario abbastanza di punta a Torrette, e gli agenti hanno subito notato un gruppo di persone che con insistenza chiedevano soldi agli automobilisti che cercavano di parcheggiare le auto nelle aree di sosta. Una sorta di pedaggio aggiuntivo, oltre al ticket che si paga per lascaiare l’auto nelle zone dedicate.
Alla vista della “pantera”, i tre mendicanti hanno rinunciato a chiedere l’obolo preoccupandosi piuttosto di nascondersi tra le vetture in sosta. Nonostante il tentativo di defilarsi, i tre sono stati raggiunti, identificati e ammoniti affinché abbandonassero la zona. Si trattava di tre stranieri originari della Romania, di 40, 48 e 56 anni, in Italia senza fissa dimora, con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona. 
Ma è stato solo l’inizio, perché una volta pattugliata l’area, nei pressi di via Conca, gli agenti hanno scoperto tra la vegetazione vecchi materassi, coperte, stoviglie e pentolame insieme a resti di cibo: segni inequivocabili di un prolungato bivacco.
© RIPRODUZIONE RISERVATA