Sballati di alcol, crollano a terra. Notte di drink: soccorsi in tre diverse vie della città

Lunedì 13 Luglio 2020
Militi della Croce Rossa durante una operazione di soccorso a persona
ANCONA - Si drinka a più non posso da quando è finito il lockdown, come se improvvisamente chi è uscito dalla quarantena avesse bisogno di evadere o di dimenticare l’incubo del Covid. E’ stato un sabato sera ad alta gradazione alcolica in città. Tre stranieri sono finiti all’ospedale per aver alzato troppo il gomito: i soccorritori del 118 li hanno trovati quasi privi di sensi in strada, chi stesi sul marciapiede, chi su una panchina.


 
Per fortuna, tutti si sono poi ripresi grazie alle cure somministrate dai medici del Pronto soccorso di Torrette e poi sono stati dimessi, ma resta alta l’emergenza alcol, un fenomeno che, nella fase della post-pandemia, ha subito una recrudescenza preoccupante. In una sola serata i volontari della Croce Rossa si sono dovuti occupare di tre abusi etilici. Il primo, attorno alle 22, in via Cambi. Qui l’equipaggio ha soccorso un indiano che, oltre ad essere completamente ubriaco, era fortemente disidratato e presentava anche un pregresso trauma alla gamba, quindi faticava a camminare. Da quanto ha farfugliato mentre veniva aiutato a riprendersi, sembra che avesse deciso di affogare nell’alcol i dispiaceri legati alla perdita del posto di lavoro. E’ stato portato a Torrette, senza conseguenze. Nella notte, la Croce Rossa si è occupata anche di due peruviani trovati accasciati in strada, su segnalazione dei residenti. Il primo si trovava in via Santo Stefano: stava rientrando a casa da una serata trascorsa nei pressi della Cittadella quando, complici l’alcol ingerito in quantità considerevole e la stanchezza, si è fermato lungo il tragitto e si è addormentato sul marciapiedi. I volontari della Croce Rossa l’hanno caricato in ambulanza e portato a Torrette. Un altro ragazzo d’origine peruviana è stato recuperato ieri mattina alle 6 in via Fano: anche lui stava tornando a casa a piedi da una serata movimentata quando, all’improvviso, è stramazzato a terra per un abuso etilico. Portato al Pronto soccorso per le cure del caso, ora è fuori pericolo. 
s. r. © RIPRODUZIONE RISERVATA