Ancona, notte di follie al night
poi aggredisce il titolare del locale

Ancona, notte di follie al night poi aggredisce il titolare del locale
2 Minuti di Lettura
Venerdì 7 Agosto 2015, 12:21 - Ultimo aggiornamento: 25 Agosto, 16:13

ANCONA - Un artigiano trentenne è stato denunciato dalla polizia per un'aggressione ai danni del gestore di un locale notturno. I fatti risalgono alla notte tra domenica e lunedì scorsi, quando nel locale, affollato di avventori, arriva il 30enne che con fare borioso dice al titolare, seduto alla cassa, di essere amico di alcuni noti pregiudicati anconetani. Con ciò lasciando intendere di pretendere un trattamento di favore e di non voler pagare le consumazioni. Il titolare, imperturbabile, replica di non conoscere tali persone e che doveva pagare. Questi, seppur brontolando paga regolarmente con un carta di credito lo champagne consumato ma poi accusa accusa la barman, una giovane di origini romene, di essere troppo cari con i prezzi, tentando di palpeggiarla. La giovane si ritrae e gli spiega che i prezzi delle consumazioni sono noti ai clienti ed in linea con quelli di mercato. Il giovane recede dai suoi intenti pruriginosi, continuando ad assistere allo spettacolo e lasciando il locale all’ora di chiusura. Ma evidentemente, ripensando ai soldi spesi, deve aver realizzato che la notte brava gli era costata qualche centinaio di euro e così si è nascosto nei pressi dell’uscita e quando il titolare stava chiudendo la saracinesca del locale, gli si è avventato contro minacciandolo a più riprese e dicendogli di voler recuperare i soldi spesi. Al diniego del titolare il giovane gli si è avventato contro, spintonandolo e tentando di strappargli la collana d’oro e un orecchino sempre d’oro. Il gestore è riuscito a fuggire, chiudendosi nel locale, e così l’aggressore si è potuto allontanare. La vittima ha subito denunciato il fatto alla polizia e gli investigatori hanno acquisito le telecamere di sorveglianza del locale e le ricevute dei pagamenti effettuate con la carta di credito dall’aggressore. Una volta identificato,è stato denunciato alla Procura della Repubblica per i reati di tentata rapina e di ingiurie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA