Via della Loggia diventa un posteggio a pochi giorni dalla riapertura. Sosta selvaggia per la mancanza dei paletti salva pedoni

Lunedì 24 Gennaio 2022 di Massimiliano Petrilli
Le auto parcheggiate in via della Loggia

ANCONA - Un bel posteggio aggiunto a due passi dal centro. Sul futuro di via della Loggia diversi automobilisti si sono espressi sabato sera con il loro atto concreto. Macchina a ridosso dei palazzi approfittando della mancanza dei paletti salvapedoni, rimossi per il cantiere del restyling, e via verso la destinazione più vicina.

 
Le opzioni
Il sabato sera ha inserito un’altra opzione sull’uso della rinnovata strada. Infatti finora c’era chi voleva mantenere la pedonale. Chi ha spinto per il ripristino del doppio senso e chi invece optava per una Ztl. Il Comune per ora ha riaperto alle auto con la prospettiva di creare un senso unico in direzione Duomo con la possibilità di percorso inverso (da Santa Maria della Piazza verso piazza della Repubblica) soltanto ad alcune categorie di mezzi. Ma da sabato sera diverse persone hanno fatto capire che c’è chi si ostina a usare qualsiasi opzione pur di lasciare la macchina a ridosso del centro storico. Magari per raggiungere un locale o per una semplice passeggiata.

Fatto sta che diverse auto sono state lasciate a ridosso della biglietteria delle Muse che sui palazzi più vicini a piazza della Repubblica. «Primo sabato di riapertura al traffico di Via della Loggia ed è subito sosta selvaggia. Chi l’avrebbe mai detto...» ha commentato ironicamente su Facebook Francesco Rubini, consigliere di Altra idea di città.

Il quale nei giorni scorsi aveva anche commentato la decisione della Giunta: «Per il futuro di via della Loggia potevano fare una Ztl, una zona pedonale a giorni alterni, sperimentare una chiusura a fasce orarie. Potevano coinvolgere il Ctp di riferimento, stimolare la partecipazione dei residenti e della città, immaginare di tutelare per una volta l’interesse collettivo sotteso ad un bene comune quale è questo pezzo storico di città. Niente di tutto questo - aveva sottolineato Rubini - Come al solito: zero visione, zero coraggio».

Le opere
Dopo la riapertura al traffico, in via della Loggia la Giunta ha annunciato la realizzazione di «percorsi protetti destinati ai pedoni, così da valorizzare la bellezza della passeggiata e consentire la massima sicurezza». Così come deve essere ancora firmata l’ordinanza per quel che riguarda i posteggi. Nelle intenzioni dell’esecutivo infatti «ai residenti saranno destinati posti auto sulle strisce blu, in via esclusiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA