Ancona, nasse vietate davanti al porto:
sequestrate e liberate le mormore

Venerdì 2 Agosto 2019
Ancona, nasse vietate davanti al porto: sequestrate e liberate le mormore

NUMANA - Nasse abusive che costituivano un vero e proprio pericolo per la navigazione. Le ha scoperte la Guardia costiera di Ancona, nell’ambito delle attività di controllo finalizzate al rispetto della normativa in materia di pesca e della sicurezza della navigazione. Durante questi controlli, nello specchio acqueo antistante l’imboccatura sud del porto di Numana, a circa 300 metri dalla riva, la Guardia costiera ha recuperato 25 nasse (del tipo bertovelli) posizionate in zona vietata e prive di qualsivoglia segnalamento che ne consentisse l’identificazione.

Blitz sulla spiaggia di Villanova. Scoperto il rifugio di un extracomunitario

Sul posto è intervenuta l’unità navale della Guardia Costiera GC A15, che ha provveduto al sequestro amministrativo a carico di ignoti della predetta attrezzatura da pesca, al fine di scongiurare pericolo per la navigazione nonché data la vicinanza con la costa, tutelare la sicurezza dei bagnanti, poi sbarcata nel porto di Ancona. Il prodotto contenuto nelle nasse (mormore) è stato rilasciato in mare poiché ancora vivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA