Ancona, allarme rosso per la movida. Altra rissa, presi due giovani dai carabinieri. Parapiglia dopo gli ammiccamenti a una ragazza

Lunedì 15 Giugno 2020
Posto di blocco dei carabinieri

ANCONA - Due sussulti nel giro di 24 ore in piazza del Papa. Il primo, venerdì notte, con la lite che ha coinvolto quattro ragazzi di età compresa tra i 22 e i 28 anni, tutti identificati e denunciati dalla polizia. Il secondo con una rissa attorno all’una di sabato. I carabinieri della sezione Radiomobile sono riusciti a fermare due albanesi di 20 e 22 anni, ma non escludono che alla zuffa possano aver partecipato più persone, scappate al momento dell’arrivo dei militari nel salotto della citt. Il motivo degli scontri? In entrambi i casi sempre lo stesso: degli sguardi prolungati e una parola di troppo verso una ragazza. In tutte e due le situazioni non si sono registrati feriti, ma nervi tesi tra le parti in causa e probabilmente qualche bicchiere di troppo durante la serata. Se la situazione non è esplosa è grazie all’intervento delle forze dell’ordine che negli ultimi weekend, su disposizione del prefetto Antonio D’Acunto, hanno alzato l’asticella dei controlli nei luoghi maggiormente frequentati dai ragazzi. Servizi di vigilanza volti a controllare l’ordine pubblico, ma anche il rispetto delle norme anti Covid, come il distanziamento sociale e il divieto di assembramenti. Sabato è stato provvidenziale l’intervento dei carabinieri prima che la rissa tra due gruppi degenerasse. I militari del Norm sono arrivati a piazza del Papa attorno all’una di notte. Immediatamente sono stati identificati due giovani (20 e 22 anni) di origine albanese che, in concorso con altri soggetti ancora da individuare, sono arrivati alle mani. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA