I quartieri e le frazioni in rivolta, petizione dei cittadini. E nasce l'associazione Anti-degrado

Venerdì 8 Ottobre 2021
Piazza del Montone transennata a Montesicuro

ANCONA - Nasce l’associazione Anti-degrado a Sappanico. Ma non si occuperà solo delle frazioni. «Raccoglieremo segnalazioni da tutti gli anconetani e le sottoporremo all’attenzione del Comune», dice Fabio Mecarelli, portavoce dell’associazione no profit che conta già una trentina di adesioni. Per iscriversi è sufficiente pagare una quota annua di 10 euro. Il presidente è Paolo Baggetta, tesoriere Monia Mecarelli, la segretaria è Sara Minichino. 

 

 
«Lo scopo è organizzare iniziative e promuovere manifestazioni per il benessere collettivo - spiega il portavoce -. Raccoglieremo segnalazioni di degrado e disagio abitativo di tutta la città. Un nostro rappresentante parteciperà ai consigli comunali aperti». Domani alle 16 a Montesicuro si terrà la prima riunione pubblica: si parlerà del muro di contenimento del Montone, dello stato del parco giochi davanti alla scuola, dell’asfalto e dei marciapiedi fatiscenti, ma anche dell’abbattimento delle barriere architettoniche e della derattizzazione. «Oltre a segnalare il degrado, prospetteremo soluzioni al Comune - aggiunge Mecarelli -. A fine anno destineremo le somme risparmiate per opere di bene collettivo». 
La protesta contro il degrado non ha confini e vede protagonisti anche i cittadini di via Torresi che hanno indetto una petizione «per scuotere dall’indifferenza il Comune e l’Erap. La fiducia si è incrinata per le mancanze del Comune, il muro di gomma e i continui rimpalli delle responsabilità», spiegano il Comitato di via Torresi e Spazio Civico-La nostra Ankon. «A un anno dal 6 ottobre 2020, l’incontro promesso dagli assessori Sediari, Foresi e Manarini tra Comune, Erap e Comitato di via Torresi non è stato mai concesso». Il Comitato da tempo segnala un florilegio di criticità: il destino delle scuole Sabin e dell’asilo, marciapiedi sconnessi, buche e incuria del verde. Spazio Civico seguirà la questione fino alla messa in opera degli interventi richiesti. 
L’assessore Stefano Foresi replica sullo stato di avanzamento dei progetti di manutenzione a Montesicuro. «Per il muro di contenimento di piazza del Montone, dopo i saggi effettuati dal geologo, si sta assegnando un incarico per l’effettuazione del progetto strutturale - spiega -. È stata approvata una delibera in cui si prevedono 12 interventi da effettuare nei parchi giochi della città, con particolare attenzione alle frazioni. Montesicuro è inserita in questo programma e il mutuo (200mila euro più Iva, ndr) è già stato richiesto. L’Amministrazione sta procedendo al risanamento di molte strade: per Montesicuro è prevista l’asfaltatura della strada di collegamento con l’Aspio e della circonvallazione. Riguardo i marciapiedi e le barriere architettoniche, gli interventi sono inseriti in un accordo triennale. E sono state installate varie trappole contro i topi, oltre a un intervento sulle caditoie

© RIPRODUZIONE RISERVATA