Rompe il naso al marito, lui si rifugia in un bar con il volto coperto di sangue

Martedì 29 Giugno 2021
Ancona, rompe il naso al marito, lui si rifugia in un bar con il volto coperto di sangue

ANCONA - Altro che Codice Rosso in difesa delle donne maltrattate. Stavolta è una lei che ha suonato il coniuge, spaccandogli il naso. L’uomo è entrato in un bar di via Giordano Bruno con il volto ricoperto di sangue raccontando ai presente di essere stato appena picchiato dalla moglie. Protagonista della disavventura, un romeno di 43 anni.

Una movida a ostacoli, tra multe e chiusure. Operatori esasperati: «Così è un incubo, impossibile lavorare»

 

Il fatto è accaduto domenica sera attorno alle 21,30 circa. A richiedere l’intervento del 118 i proprietari del locale. Sul posto oltre ad una pattuglia dei Carabinieri è intervenuto un mezzo della Croce Gialla di Ancona. L’uomo una volta medicato con un codice di media gravità è stato accompagnato al pronto soccorso di Torrette. Sottoposto ad ulteriori accertamenti al 43enne è stata riscontrata una lesione al setto nasale. Condizioni di salute che comunque sia non destano particolari preoccupazioni. Al momento non si conoscono le cause che hanno spinto la moglie ad aggredire il marito non si esclude un eventuale abuso di sostanze alcoliche cosa che sarebbe accaduta nei pressi dell’abitazione dove la coppia risiede peraltro non lontana dal bar. Per quello che riguarda gli aspetti legali bisognerà ora vedere se l’uomo presenterà o meno denuncia nei confronti della moglie, visto che la prognosi non è tale da consentire di procedere d’ufficio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA