Ancona, mazzette e appalti truccati in Comune: incentivo al geometra pochi giorni prima dell'arresto

Venerdì 15 Novembre 2019
Ancona, mazzette e appalti truccati in Comune: incentivo al geometra pochi giorni prima dell'arresto

ANCONA - Un premio di circa 9mila euro, da dividere con altri colleghi della Direzione Manutenzioni, per aver partecipato alla progettazione definitiva ed esecutiva, al collaudo e alla contabilità dei lavori per la riqualificazione dell’area tra la pista di pattinaggio, i laghetti e le piscine del Passetto.

LEGGI ANCHE:
Corruzione in Comune: arrestati il geometra e quattro imprenditori

Tangenti in Comune, cinque arresti. Anche quattro assessori tra i 30 indagati

È l’incentivo previsto da una determina del 17 settembre scorso che dispone un accantonamento di bilancio di 11.160 euro, destinati per l’80% (8.928 euro) a favore dei tecnici comunali impegnati nel progettazione dell’intervento di restyling e nella direzione del cantiere. Tra loro, con un ruolo di primo piano (progettista e direttore di contabilità) c’era Simone Bonci, il geometra istruttore in carcere da 8 giorni con l’accusa di corruzione per aver pilotato alcuni appalti, il più importante dei quali era proprio quello dei Laghetti inaugurati il primo giugno.
Viene registrato un colloquio, riportato in sintesi nell’ordinanza d’arresto firmata dal gip Piermartini, in cui si sente proprio Bonci parlare con un altro geometra, Gabriele Gatti, e dire: «Poi c’è da fare tutti gli incentivi... Pinocchio, Passetto 120mila euro... Passetto quell’altro è andato. Adesso quando la numera serve da fa ‘sto quadro di riparto... Così ridemo, così ti dico se faccio il direttore dei lavori per altri tre... Sennò incominciamo a dare gli incarichi esterni».

Ultimo aggiornamento: 16 Novembre, 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA