Ancona, si è insediato il nuovo prefetto
E' un esperto di terrorismo internazionale

Il nuovo prefetto di Ancona Antonio D'Acunto
Il nuovo prefetto di Ancona Antonio D'Acunto
1 Minuto di Lettura
Martedì 12 Gennaio 2016, 08:03

ANCONA - Si è insediato ieri il nuovo prefetto Antonio D'Acunto, già prefetto di Latina e Potenza.
Nato a Salerno nel 1954, sposato e padre di due figli, D'Acunto si è laureato in Giurisprudenza e specializzato in Diritto amministrativo. È abilitato all'esercizio della professione legale. Prefetto dal 2008, ha ricoperto l'incarico di presidente della Commissione territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Crotone, per le richieste di asilo territorialmente competente per le regioni Calabria e Basilicata. Entrato nella carriera prefettizia nel 1981, è stato assegnato alla Prefettura di Pesaro ed Urbino.

Dal 1982 al 1997 ha svolto attività presso il Gabinetto del ministro dell'Interno, ricoprendo numerosi incarichi, tra cui quello di segretario del Comitato nazionale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica, dirigente dell'Ufficio delle autonomie locali e affari elettorali, vice dirigente dell'Ufficio del cerimoniale. Esperto presso numerose assemblee dell'Onu in materia di tossicodipendenze, è stato componente della segreteria del Comitato Italia-Stati Uniti per la lotta alla droga, alla criminalità organizzata e al terrorismo internazionale.

Tra gli incarichi più recenti, a partire dal 2002, viceprefetto vicario a Terni, prefetto di Latina e poi di Potenza. D'Acunto ha svolto incarichi di commissario nei Comuni di Pomezia, Tivoli, Melito di Napoli, ente sciolto per infiltrazioni della criminalità organizzata. L'incarico ha coinciso con l'emergenza rifiuti in Campania. È commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana; medaglia d'oro della Croce Rossa italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA