Mamme in questura per denunciare
«Mio figlio vittima della baby gang»

Mamme in questura
per denunciare: «Mio figlio
vittima della baby gang»
di Federica Serfilippi
ANCONA - Troppa violenza gratuita per poter lasciar correre e fare finta di nulla. Non rimarranno senza conseguenze le aggressioni avvenute nel corso della Notte Bianca messe in atto da un gruppetto composto da almeno otto minorenni di età compresa tra i 14 e i 16 anni. I genitori delle giovani vittime finite al centro delle scorribande della baby gang andranno a denunciare nelle prossime ore quanto accaduto sabato scorso. I primi passi per mettere in moto le forze dell’ordine potrebbero essere compiuti già oggi, in questura. Nelle mani delle famiglie non ci sono solo le testimonianze dei ragazzini picchiati senza motivo, ma anche post e fotografie social che firmerebbero l’operato violento dei bulletti.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 12 Settembre 2019, 06:21 - Ultimo aggiornamento: 10:00