Nudo e ubriaco picchia la compagna e le getta i vestiti dalla finestra, ma lei non lo denuncia

Martedì 7 Dicembre 2021
Nudo e ubriaco picchia la compagna e le getta i vestiti dalla finestra, ma lei non lo denuncia

ANCONA - Nudo e ubriaco picchia la compagna e le getta i vestiti dalla finestra, ma lei non lo denuncia. I poliziotti delle Volanti hanno dovuto sudare sette camicie, ieri sera in zona Rodi, per aver ragione della furia dell'uomo, alla fine portato al Pronto soccorso e denunciato per resistenza. La donna, malgrado i maltrattamenti subiti, per il momento non ha voluto sporgere querela.

Covid Marche, sono 411 i nuovi positivi. In una provincia la metà dei casi /Il trend dei ricoveri

 

Ieri le Volanti sono intervenute intorno alle 21.00 in zona Rodi, dove era stato segnalato un uomo che gettava vestiti e coperte da una finestra al primo piano. Giunti sul posto gli operatori prendevano contatti con la donna che li aveva chiamati, che segnalava che il convivente, in manifesto stato di ubriachezza, l’aveva colpita con uno schiaffo, mentre la stessa tentava di impedirgli di gettare gli oggetti, oltre la finestra.

All’arrivo degli operatori, l’anconetano già noto alle Forze dell’Ordine, urlava frasi senza senso ed al contempo, continuava nel lancio di indumenti. Saliti nell’appartamento della coppia, l’uomo veniva trovato completamente nudo, in evidente stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche, la cui traccia evidente era rappresentata da due bottiglie di superalcolici, a dire della consorte, da lui consumate. Il personale convinceva con difficoltà l’uomo ad indossare degli indumenti ed al contempo a richiedere l’intervento di personale del 118, atteso che la convivente riferiva che il soggetto soffriva di crisi epilettiche.

Nel mentre si attendeva l’arrivo del personale specializzato, l’individuo dava nuovamente in escandescenze, tanto da rendere necessario il trasporto presso la locale Questura, a tutela della Donna e degli operatori in servizio. Il personale sanitario, giunto in loco, ravvisava la necessità a causa del forte stato di alterazione dell’uomo, di portarlo al Pronto Soccorso per gli accertamenti del caso. L’uomo veniva quindi denunciato in stato di libertà per resistenza a Pubbico ufficiale e la compagna, invitata a presentare querela, rifiutava di sporgere denuncia, e di sottoporsi a visita medica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA