Gli rubarono un orologio extralusso
Il magnate torna nella riviera del Conero

Martedì 8 Settembre 2015
Gli rubarono un orologio extralusso Il magnate torna nella riviera del Conero

ANCONA - Il collezionista di orologi extra lusso innamorato delle Marche è arrivato ieri a Portonovo con la famiglia per trascorrere qualche giorno di vacanza sulla Riviera del Conero. Un ritorno nelle Marche per Arsen Kevorkoff, titolare della Booz Accademy società di servizio di consulenza per le agenzie governative di tutto il mondo e collezionista di orologi extralusso da almeno 25 anni, dopo che la Squadra mobile dorica gli ha ritrovato un orologio da collezione da 100.000 dollari rubato da una ladra. La storia si è conclusa bene e il gioiello da polso - un Ulysse Nardin, modello Hourstriker, di cui esistono solo 100 esemplari al mondo - è stato recuperato. "Ho sempre saputo che avrei ritrovato il mio Ulysse Nardin perché è un orologio di cui esistono solo 100 esemplari - commenta Arsen Kevorkoff - oltretutto è il mio preferito della collezione. Sono rimasto senza parole per il fantastico lavoro del mio avvocato Laura Versace e della Squadra Mobile, grazie a loro il mio orologio è stato ritrovato in appena tre ore". Il furto si era consumato l'agosto dello scorso anno al Casinò di Montecarlo. Nel condominio, secondo il racconto del magnate, c'erano dei lavori e una ladra - scambiata per addetta delle pulizie - aveva approfittato del via vai di operai negli appartamenti (peraltro dotati di un vigilanza, tanto che Kevorkoff non si è preoccupato di mettere l'orologio in cassaforte).

Ultimo aggiornamento: 9 Settembre, 09:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA