Litiga con un conoscente e si scaglia contro gli agenti: arrestato un 24enne

Venerdì 11 Settembre 2020 di Federica Serfilippi
ANCONA - Prima litiga con un conoscente, poi se la prende con i poliziotti, insultandoli e cercando di colpirli con pugni e calci: arrestato un anconetano di 24 anni. Il ragazzo è stato ammanettato mercoledì sera dalle Volanti della questura in via Macerata.

 
Ad attirare l’attenzione della pattuglia, impegnata nei controlli del territorio coordinati dal questore Giancarlo Pallini, è stato il chiasso provocato da due ragazzi, intenti a litigare animatamente. Gli agenti sono scesi dall’auto di servizio per andare a verificare la situazione e cercare di riportare alla calma gli animi dei contendenti. La vista della divise ha però mandato in escandescenza il 24enne. Anziché tranquillizzarsi e mostrarsi collaborativo, ha continuato a dare addosso all’altro ragazzo. Successivamente, da quanto contestato, la sua rabbia si è indirizzata verso i poliziotti. Ci sarebbero stati insulti, improperi e frasi ingiuriose pronunciate nei confronti delle forze dell’ordine. Oltretutto, il giovane avrebbe anche cercato lo scontro fisico. Alla fine è scattato l’arresto con la contestazione di tre reati: violenza, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Ieri mattina, il giudice ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà il 24enne. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA