Choc al parco, spruzza lo spray urticante dopo la lite per i cani: denuncia bis per l'anziana

Sabato 20 Novembre 2021 di Stefano Rispoli
Choc al parco, spruzza lo spray urticante dopo la lite per i cani: denuncia bis per l'anziana

ANCONA - Denuncia-bis per la pensionata armata di spray al peperoncino. Un’assaltatrice seriale, secondo i carabinieri che hanno raccolto la testimonianza di un’altra donna aggredita dall’anziana, sempre per una discussione nata dalla sua abitudine a far correre il cane al parco senza guinzaglio. 

 

La ricostruzione

La prima denuncia era stata presentata da una 42enne finita all’ospedale dopo che, l’8 novembre scorso nell’area verde accanto al Palaindoor, la pensionata le aveva spruzzato negli occhi la sostanza urticante. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della Stazione di Ancona Principale, la vittima aveva ripreso l’anziana per aver lasciato libero il suo amico a quattro zampe, facendo agitare gli altri cani. La 42enne si era avvicinata solo per chiederle di legare l’animale al guinzaglio. Per tutta risposta, la 72enne, senza alcun motivo plausibile né preavviso, aveva estratto dalla borsa una bomboletta per puntarla dritta in faccia all’altra: dopo averle spruzzato negli occhi dello spray al peperoncino si era data alla fuga in auto. La 42enne, non vedendo più nulla, era caduta a terra. Portata all’ospedale, era stata dimessa con una prognosi di 15 giorni per una grave irritazione oculare. Nel corso di una perquisizione a casa della 72enne, i carabinieri avevano sequestrato un flacone da 15 ml di Oloresin capsicum, il famigerato spray al peperoncino, e la donna era stata denunciata per lesioni aggravate. 

Secondo atto

Dopo aver letto gli articoli di stampa, una seconda potenziale vittima ha deciso di rivolgersi alla caserma della Montagnola per raccontare un fatto analogo: la 62enne ha rivelato di essere stata aggredita dall’anziana, lo scorso 30 ottobre, all’interno dell’ex Crass. Si era avvicinata per chiederle di tenere il cane al guinzaglio. Anche in quella circostanza la pensionata aveva estratto all’improvviso la bomboletta per spruzzare la sostanza urticante contro l’altra, che per puro caso è riuscita a schivarla. Dopo il riconoscimento, gli investigatori hanno rintracciato per la seconda volta l’autrice della tentata aggressione, denunciandola stavolta per il porto abusivo dello spray. 

 

Ultimo aggiornamento: 09:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA