Diciannove assunzioni in Comune, scatta la corsa al posto: la carica dei 660 candidati. In 250 per due educatori di asilo nido

Domenica 8 Maggio 2022 di Maria Cristina Benedetti
Sono 660 i candidati per 19 posizioni lavorative aperte dal Comune

ANCONA - La logica dei numeri si adatta all’urgenza occupazionale: 660 a 19. Questa è la proporzione tra le domande arrivate e i posti disponibili, targati Comune di Ancona. Candidature spalmate su cinque bandi, in sequenza dal numero 17 al 21. Il primo, con il quale si cercano due educatori per asili nido, part time al 50% a tempo indeterminato, è quello che ha raggiunto il massimo delle adesioni: 250. La necessità espressa è per «un operatore con precise conoscenze psico-pedagogiche relative alla fascia evolutiva 0-3 anni che concorre a favorire il processo formativo dei bambini». Una posizione, che più d’ogni altra, convince i concorrenti. 

 


Molto gettonato è l’avviso pubblico per un nutrizionista, a tempo pieno e con assunzione definitiva, per la gestione e il coordinamento del servizio di ristorazione scolastica. Le coordinate tecniche in questo caso sono frutto d’un mix di competenze: «Dovrà sovrintendere alla corretta applicazione dell’alimentazione, compresi gli aspetti educativi e di collaborazione all’attuazione delle politiche alimentari». All’appello hanno risposto in 90, tanti quanti hanno accolto la richiesta per tre istruttori della comunicazione, part time al 50% per un anno, prorogabile. Figure da inserire in un progetto di «rafforzamento della Mole come collettore culturale». Al reclutamento per sei ingegneri hanno aderito in 130, una cifra sottostimata rispetto alle aspettative di Palazzo del Popolo. In cento si sfidano per ricoprire sette posti da istruttore tecnico, avvero geometri. 


Non verrà trascurato il fattore tempo. Da stringere al massimo. Le prove scritte per i cinque bandi sono condensate tra il 24 e il 26 maggio. L’obiettivo del Comune è di concludere tutto entro giugno, non oltre gli inizi di luglio. La soglia d’idoneità è il punteggio di 21/30. L’orale dipenderà dal numero reale di coloro che si presenteranno al test della composizione e alla tempistica di correzione delle commissioni. Il controllo sul possesso o meno dei requisiti verrà fatto non più all’inizio del percorso, ma solo alla fine per coloro che avranno superato tutte le prove.  La stagione dei bandi non si esaurisce qui.

Dal Comune fanno sapere che altri ancora sono in rampa di lancio. Sempre per seguire la logica dei numeri che si plasma su quella dell’urgenza occupazionale, è in corso d’opera un concorso pubblico per la copertura, a tempo pieno e indeterminato, di 15 posti di agente della polizia municipale. Con una determina, datata 5 maggio, è stata nominata la commissione esaminatrice. Altro passo deciso. 

Ultimo aggiornamento: 15:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA