C’è lavoro in Comune, in arrivo 9 assunzioni: usciti due bandi, ecco a quali figure si riferiscono

C è lavoro in Comune, in arrivo 9 assunzioni: usciti due bandi, ecco a quali figure si riferiscono
C’è lavoro in Comune, in arrivo 9 assunzioni: usciti due bandi, ecco a quali figure si riferiscono
3 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Febbraio 2022, 06:50

ANCONA -  C’è lavoro per otto istruttori amministrativi e un funzionario informatico. Li sta cercando il Comune di Ancona che ha indetto due concorsi pubblici per esami. C’è tempo fino al 16 febbraio prossimo (ore 13) per presentare le domande di partecipazione.

Il primo bando riguarda la copertura di otto posti a tempo indeterminato di istruttore amministrativo (categoria C/1), full time (bando n. 7/22). I candidati possono sin da ora inoltrare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la procedura informatica messa a disposizione dal Comune di Ancona sul proprio portale (raggiungibile al seguente link: https://comuneancona.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=MOD_BND_018).


Il Comune rivolge un invito ai candidati a presentare la domanda, corredata da tutta la documentazione richiesta, con un certo anticipo rispetto alla scadenza del termine, in modo da evitare di incorrere in eventuali malfunzionamenti del sistema informatico dovuti al sovraccarico dei canali di trasmissione che possano impedire la ricezione della domanda. La piattaforma di ricevimento on line delle candidature verrà posta in modalità off-line alle ore 13.01 del 16 febbraio. 


L’altro concorso riguarda la copertura di un posto a tempo indeterminato di funzionario informatico (categoria D/1), full time, sempre presso il Comune di Ancona (bando n. 8/2022). Anche in questo caso la domanda di partecipazione va presentata esclusivamente online, cliccando sull’apposito link all’interno del sito istituzionale (questo il collegamento: https://comuneancona.elixforms.it/rwe2/module_preview.jsp?MODULE_TAG=MOD_BND_019). Anche i candidati al posto da funzionario informatico sobo invitati a presentare la domanda, compilata in ogni sua parte, con un certo anticipo rispetto alla scadenza del 16 febbraio, proprio per evitare congestionamenti del sistema e scongiurare il pericolo che la candidatura non venga accettata perché pervenuta oltre il tempo limite. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA