Ladri vandali scatenati al parco dei Saveriani: niente bottino, si sfogano sfasciando tutto

Ladri vandali scatenati al parco dei Saveriani: niente bottino, si sfogano sfasciando tutto
Ladri vandali scatenati al parco dei Saveriani: niente bottino, si sfogano sfasciando tutto
di Claudio Comirato
3 Minuti di Lettura
Domenica 9 Gennaio 2022, 10:45

ANCONA - Vandali scatenati al parco dei Saveriani a Posatora. A finire nel mirino di questi due balordi, ripresi dalle telecamere di video sorveglianza, gli spogliatoi del campo da calcio gestito proprio dal Cus Ancona. Un atto vandalico a tutti gli effetti che di fatto non ha portato nessun bottino nelle mani di queste due persone anche per il fatto che all’interno dei locali non c’era proprio nulla da rubare.

 

L’intrusione

Dopo aver divelto una finestra i ladri con una sorta di piede di porco hanno fatto saltare i lucchetti agganciati alle porte di ingresso alla struttura convinti che all’interno dei locali ci fossero magari dei contanti o altre cose da poter rubare. E invece dentro gli spogliatoi questi due geni del male non hanno trovato nulla da portare via, cosa che molto probabilmente gli ha fatto perdere le staffe al punto tale che hanno divelto il quadro elettrico. Nessun bottino ma tanti danni con il Cus Ancona che oltre a sporgere regolare denuncia si è subito attivato per ripristinare la finestra sfondata, la porta divelta e i lucchetti rotti. Quello che resta è l’amarezza per il gesto fatto ma per fermare l’attività del Cus Ancona serve ben altro come sottolinea il presidente del sodalizio David Francescangeli: «Il parco sportivo dei Saveriani, gestito da qualche anno dal Cus Ancona, è messo gratuitamente, eccetto per manifestazioni organizzate, quotidianamente a disposizione dei cittadini. Giovani e meno giovani possono usufruire di un parco non all’avanguardia magari, ma custodito e tenuto pulito al meglio. Due giovani (uno con maglia bianca ed uno con maglia nera, come evidenziato dalle videocamere) hanno ben pensato di danneggiare gli spogliatoi rompendo con una pietra una finestra, schiantando i lucchetti delle porte ed un volta dentro, manomettere con violenza l’impianto elettrico. Questo atto vandalico - sottolinea ancora il presidente del Cus- non è fatto contro il Cus Ancona, ma contro tutti coloro che vivono il parco dei Saveriani. In modo squallido e patetico, testimoniano come l’assenza di regole non sia libertà ma schiavitù dal nulla. Sistemeremo le cose e continueremo a mettere il parco a disposizione, e queste bravate fatte da chi probabilmente ha bisogno di aiuto non possono che stimolarci nell’offrire ancora più esperienze sportive di quanto già facciamo». Una cosa è certa le immagini registrate dalle telecamere potrebbero aiutare gli inquirenti a risalire all’identità di queste due persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA