Investe un ragazzo lungo il corso e non si ferma: auto-pirata presa grazie ai testimoni, 27 enne in ospedale

Lunedì 21 Giugno 2021
L'intervento della Croce Gialla

ANCONA - Alla guida di un’auto in corso Amendola travolge un giovane scaraventandolo a terra e prosegue la marcia senza preoccuparsi delle condizioni del pedone appena abbattuto come un birillo. Gli è andata male. Perché al suo comportamento da violazione del codice penale ha fatto da contraltare lo scrupolo di alcuni testimoni che hanno avuto la prontezza di riflessi di annotare il numero di targa e girarlo alla Polizia locale, che nel volgere di breve tempo ha risolto il caso individuando l’auto pirata.


L’allarme rosso in corso Amendola  quando un 27enne è stato falciato dall’auto che poi è fuggita. Il giovane nell’impatto con l’asfalto ha rimediato una ferita alla testa. Rimasto per fortuna sempre cosciente, è stato soccorso dopo l’arrivo dell’automedica del 118 e di un’ambulanza della Croce Gialla. Le prime sul posto, poi il giovane è stato portato all’ospedale di Torrette. Intanto in corso Amendola gli agenti della Polizia municipale, intervenuti con tre pattuglie, prendevano a verbale le dichiarazioni dei testimoni. Un assist decisivo per le indagini, che ha permesso di identificare il veicolo e il proprietario, mentre ieri in serata restava solo da verificare se fosse la stessa persona che si trovava alla guida al momento dell’investimento. Il responsabile è atteso da una denuncia per fuga e omissione di soccorso. Ai testimoni invece la lode della comandante dei vigili Liliana Rovaldi: «Fortunatamente ci sono ancora persone che hanno senso civico e collaborano con le forze dell’ordine». 

LEGGI ANCHE:

Cade in casa, donna di 90 anni riesce a chiamare i soccorsi; portata all'ospedale di Torrette

Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA