Ancona, l'inquilino non paga le bollette: uffici comunali e case sociali restano senza gas

Mercoledì 12 Febbraio 2020
Ancona, l'inquilino non paga le bollette: uffici comunali e case sociali restano senza gas

ANCONA - Nelle due palazzine dove convivono uffici e servizi comunali, alloggi per l’emergenza sociale e appartamenti di privati cittadini, non tutti pagano le bollette e allora l’azienda del gas sospende la fornitura per morosità. Capita nei condomini ai civici 22 e 24 di via Trieste, nel complesso dell’ex Opera Pia Fondazione Albertini, patrimonio lasciato in eredità dal più longevo direttore del Corriere della Sera affinché se ne ricavassero alloggi per i poveri, dal 2012 acquisito a titolo gratuito al patrimonio comunale.

LEGGI ANCHE:
Tamponamento a catena tra due camion ed un'auto: traffico in tilt sulla Statale

Si fingeva nipote di Di Pietro e moglie di Della Valle per spillare soldi: condannata per truffa

E capita fortunatamente in un febbraio del tutto anomalo, con temperature sopra i 20 gradi, che rendono sopportabile abitare (e lavorare) in un vecchio palazzo del centro storico senza riscaldamento. Perché ormai da almeno una settimana, secondo alcuni residenti anche di più, nelle due palazzine condominiali è stata sospesa l’erogazione del gas metano a seguito del prolungato mancato pagamento di bollette (si parla di un insoluto complessivo di svariate migliaia di euro) dovuto al fatto che alcuni inquilini privati, in affitto dal Comune, non avrebbero pagato la retta delle spese condominiali, che comprende anche la quota gas. Sicché dopo i solleciti di rito, è scattato il distacco dell’utenza per morosità nel condominio che unisce i civici 22 e 24, per un totale di 16 appartamenti, oltre la metà dei quali utilizzati dal Comune per ospitare uffici o come alloggi d’emergenza sociale, destinati a chi si trova in siuazione di necessità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA