Precipita per quattro metri nell'impalcatura al cantiere degli yacht: operaio 60enne in prognosi riservata

Venerdì 14 Gennaio 2022
Precipita per quattro metri nell'impalcatura al cantiere degli yacht: operaio 60enne in prognosi riservata

ANCONA - Stava lavorando all’allestimento di uno yacht quando, all’improvviso, è volato dall’impalcatura mobile, schiantandosi al suolo da un’altezza di circa quattro metri. Ora l’operaio sessantenne è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Torrette: è in prognosi riservata. 

Il falsario dei vaccini si sentiva alle strette: «Vivo male, mi sono arrivate pressioni ai fianchi: troviamo una soluzione»

 

La dinamica

L’infortunio choc è avvenuto ieri pomeriggio, attorno alle 16,30, all’interno del cantiere navale della Isa Yachts. L’uomo è precipitato sotto gli occhi dei colleghi che hanno subito lanciato l’allarme, contattando il numero unico d’emergenza 112. Sul posto, a sirene spiegate, sono intervenute l’automedica del 118 e un’ambulanza della Croce Rossa che hanno provveduto a caricare in ambulanza il ferito per il trasporto d’urgenza al Pronto soccorso di Torrette, in codice rosso. Le condizioni dell’operaio (L. C. le iniziali) sono gravi. 
Al cantiere navale sono intervenuti anche i carabinieri del Radiomobile e della Stazione di Ancona Centro per i rilievi dell’infortunio sul lavoro, insieme agli ispettori dell’Asur. Secondo una prima ricostruzione, il 60enne, mentre lavorava su un ponteggio all’allestimento di un’imbarcazione, sarebbe precipitato da un’altezza di circa quattro metri per il cedimento improvviso dell’impalcatura mobile che si sarebbe inclinata, forse a causa del vento forte. L’impatto al suolo è stato violento. Immediata la richiesta di soccorso lanciata dai colleghi e dai responsabili del cantiere navale. 

Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio, 15:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA