Prende il bus per andare a impiccarsi
Scoperta choc della sagoma di un passante

Lunedì 9 Luglio 2018
Prende il bus per andare a impiccarsi Scoperta choc della sagoma di un passante

ANCONA - Forse ha preso il bus, per andare incontro al destino che s’era scelto, decidendo di farla finita. È sceso alla fermata lungo la strada che da Passo Varano sale verso Camerano, ha deviato verso destra e s’è appena inoltrato nella boscaglia, scegliendo l’albero in cui era più facile salire per impiccarsi. L’ha visto un passante dal margine della strada, notando l’immagine orribile di quella sagoma appesa, a due metri dal ciglio della carreggiata, ma non c’era più nulla da fare. Nessun biglietto Il cadavere di un uomo dall’apparente età di 50 anni, privo di documenti, è stato trovato appeso a un albero ieri intorno alle 15 e 30, poco distante dalla strada che da Passo Varano sale verso Camerano.

 

Fino a tarda sera non era stato ancora identificato. Nessun biglietto, nessuna segnalazione di scomparsa che al momento del ritrovamento potesse indirizzare le indagini dei poliziotti delle Volanti, intervenuti insieme ai vigili del fuoco e alle ambulanze del 118 e della Croce Gialla. I sanitari hanno provato a sollevare il corpo per tentare di rianimarlo, ma quel poveretto era già morto, anche se non da molto. Nei paraggi non è stato trovato alcun mezzo di trasporto che l’uomo poteva aver usato per arrivare fin lì. Per questo gli investigatori pensano che possa esserci arrivato con un bus dei trasporti pubblici, visto che un mezzo era passato di lì poco prima. L’uomo, di corporatura asciutta, indossava una t-shirt marrone e dei bermuda beige e calzava scarpe da tennis. Aveva anche uno zainetto, usato probabilmente per nascondere la corda e le sue intenzioni, visto che altrimenti avrebbe insospettito gli altri passeggeri del bus. I poliziotti delle Volanti, diretti dalla dottoressa Cinzia Nicolini, non hanno dubbi sul suicidio. Sul luogo del ritrovamento non c’erano tracce di pneumatici o altre impronte e il corpo dell’uomo non presentava segni di colluttazione. Per questo il magistrato di turno ha autorizzato il trasferimento del cadavere fino all’obitorio di Torrette. In attesa che qualcuno lo identificasse.

Ultimo aggiornamento: 15:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA