Aggredito sotto casa, i vicini danno l'allarme e riescono a fermare la spedizione punitiva

Aggredito sotto casa, i vicini danno l'allarme e riescono a fermare la spedizione punitiva
Aggredito sotto casa, i vicini danno l'allarme e riescono a fermare la spedizione punitiva
di Federica Serfilippi
2 Minuti di Lettura
Domenica 7 Agosto 2022, 17:57

ANCONA Caos nel primo pomeriggio di ieri all’incrocio tra via Saracini e piazzale Medaglie d’oro, a due passi dalla stazione ferroviaria. Un 22enne di origine bengalese è rimasto ferito nel corso di quella che, stando ai primi riscontri, sembrerebbe essere stata un’aggressione perpetrata da un suo connazionale. La violenza si è consumata sotto casa della vittima, poi accompagnata al pronto soccorso di Torrette da un’ambulanza della Croce Rossa. Non è grave, ha rimediato una ferita a un braccio. 

 
La task force

L’aggressione ha fatto convergere sul posto due Volanti della questura e tre pattuglie dei carabinieri del Norm. Le forze dell’ordine sono arrivate in sirena. L’allarme lanciato, inizialmente, sembrava infatti far presagire una situazione di estremo pericolo. Un testimone avrebbe detto di aver visto l’aggressore con un piccolo martello e una bottiglia rotta. Inoltre, sarebbe stato visto arrivare sotto casa della vittima con al seguito un gruppo nutrito di persone. Una sorta di spedizione punitiva. Alla prima chiamata d’allarme, ne sono poi arrivate altre al Numero unico d’emergenza. La paura era che la situazione potesse degenerare. Ciò che è certo è che ieri è andato in scena un litigio in strada. Prima le parole, poi i fatti con il ferimento del bengalese e il successivo trasporto in ospedale. Ha riportato una lieve ferita a un braccio.


L’arrivo di cinque pattuglie delle forze dell’ordine ha destato l’attenzione dei residenti: alcuni si sono affacciati dalle finestre delle loro case, altri sono scesi in strada per capire cosa stava succedendo. Una situazione simile, con la folla di curiosi, s’era creata lo scorso giovedì, con un uomo nudo che correva sui tetti delle case in via Lamaticci. Sul posto erano corsi vigili del fuoco, operatori del 118 e carabinieri. L’uomo, alla fine, era stato bloccato e portato al pronto soccorso di Torrette per accertamenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA