Ancona: furto e truffa dei calendari
La donna li riconosce e li fa arrestare

Rubano e truffano una donna
con la scusa dei calendari:
li riconosce e li fa arrestare
ANCONA - Com’è noto durante le festività natalizie molte associazioni benefiche offrono i loro calendari in cambio di offerte. Ma il pericolo di truffatori è sempre in agguato. E’ il caso che è avvenuto ieri quando da via Scrima un’anziana, ma combattiva, signora contattava il 113 in quanto era stata derubata. «Venite presto due uomini mi avevano detto che erano della Croce Gialla e mi hanno venduto il calendario ma poi mi hanno preso i soldi in casa...».
Immediatamente scattava la “caccia” all’uomo degli agenti delle Volanti: i malviventi che erano stati accuratamente descritti dalla donna nei minimi particolari: «Quello più anziano è sdentato e ha un giaccone con una banda orizzontale chiara all’altezza del petto, quello più giovane ha invece un cappuccio o una sciarpa e capelli corti con un ciuffetto più alto davanti» li aveva descritti la quasi ottantenne al poliziotto del 113 che nel frattempo, con lei al telefono, cercava di acquisire più dettagli possibili per le ricerche, tranquillizzandola.

Poco dopo gli agenti hanno notato in via Colombo due soggetti già conosciuti come tossicodipendenti e pregiudicati che uscivano velocemente da un negozio. I due somigliavano proprio alla descrione dell'anziana derubata. Durante il controllo la donna, che nel frattempo era uscita di casa insieme ai familiari, ha visto la scena . E avvicinandosi ai poliziotti ha confermato: «Sono quelli che mia hanno rubato i 50 euro che avevo sul mobile del soggiorno».

La donna attorno alle 17 aveva sentito il campanello di casa ed aveva aperto la porta ai due uomini con in mano i calendari della Croce Gialla. «Buonasera signora siamo della Croce Gialla questo è il calendario del 2019, può fare un offerta da 5 o dieci euro o più» le hanno detto. La donna ha preso dalla borsa tutti gli spicci , porgendo loro circa 6 euro per il calendario. Poco dopo però si insospettiva in quanto i due, contrariamente a quanto detto, ovvero le avevano che sarebbero passati negli altri appartamenti, dopo aver ricevuto il denaro sono scesi frettolosamente per le scale dileguandosi. Il sospetto è divenuto presto realtà: da sotto al peluche sopra al mobile in soggiorno era sparita una banconota da 50 euro. 

Per i due fermati in via Colombo è scattato dunque l'arresto per furto e truffa ai danni della donna, aggravata dalla minorata difesa visto che è anche invalida. Sequestrati 85 euro trovati nei portafogli della coppia arrestata. Per loro anche l'accusa di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.  F.L., 48 anni, e F.N., di 23 anni, osimani, dopo la convalida dell'arresto sono stati reclusi ai domiciliari. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 16 Dicembre 2018, 13:28 - Ultimo aggiornamento: 16-12-2018 13:28

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO