Furti a raffica della banda dell'oro rosso: spycam e vigilantes contro i ladri di rame

Furti a raffica della banda dell'oro rosso: spycam e vigilantes contro i ladri di rame
Furti a raffica della banda dell'oro rosso: spycam e vigilantes contro i ladri di rame
di Emanuele Coppari
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Novembre 2022, 02:20

ANCONA - La banda dei ladri di rame è scatenata in provincia, soprattutto nel Fabrianese. I Carabinieri della Stazione di Nocera Umbra hanno denunciato un 40enne per il tentato furto di barre in rame all’interno di un capannone.

L’allarme è scattato alle ore 15 di mercoledì, quando al centralino del 112 è arrivata la telefonata di un testimone che ha visto una persona introdursi all’interno di un locale dello stabilimento ex JP Industries di Nocera Umbra, dove erano installate le cabine del quadro elettrico generale. 

C’era un uomo che stava sfilando delle barre di rame da una cabina elettrica e uno degli addetti allo stabilimento lo ha individuato mentre rubava le barre. La pattuglia dei Carabinieri ha sorpreso l’uomo ancora intento a smontare le barre in rame e nel corso del sopralluogo ha scoperto che poco distante dalla cabina elettrica erano state accatastate circa una tonnellata di barre di rame già smontate, pronte per essere caricate sul furgone per il trasporto. Il rame è stato poi restituito al proprietario. 
Nei mesi scorsi ci sono stati altri due colpi negli stabilimenti di Fabriano, dove hanno rubato rame, un fenomeno che si sta intensificando con l’aumento dei prezzi dei materiali, oro rosso incluso. E per questo sono stati installate telecamere e messe guardie giurate negli stabilimenti Indelfab (ex Antonio Merloni), quello in Umbria e i due a Fabriano, dove è stoccato il materiale oggetto di vendita fallimentare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA