Ancona, carico vietato di pelli di coccodrillo scoperto al porto: scattano il sequestro e la denuncia

Sabato 29 Febbraio 2020
Ancona, carico vietato di pelli di coccodrillo al porto: scattano il sequestro e la denuncia

ANCONA - Un carico vietato di ben 39 pelli complete di coccodrillo è stato scoperto e sequestrato dalla guardia di Finanza di Ancona e da funzionari dell'Agenzia delle Dogane e del Monopoli: scattano il sequestro e la denuncia per l'esportatore.
 

LEGGI ANCHE:
Morì schiacciato al crossodromo: indagati per omicidio colposo il papà di Dovizioso e due commissari di Fano

Un 51enne ferito da un colpo di pistola, finisce in manette un imprenditore campano

Trentanove pelli intere semilavorate di alligatore americano, ciascuna di lunghezza superiore ai tre metri, sono state sequestrate in un container diretto ad Hong Kong. Il sequestro, avvenuto nelle scorse settimane, è scattato perché la merce era sprovvista dei regolari certificati di esportazione Cites. Le pelli, individuate nel quadro dei quotidiani controlli effettuati per il contrasto dei traffici illeciti nel porto dorico, risultano essere state prelevate in natura negli Stati Uniti e lavorate in una conceria della provincia di Macerata. Le stesse sono riconducibili a specie di fauna selvatica minacciate di estinzione. Gli esemplari sono stati scoperti all'interno di un contenitore in cui erano stivate altre pelli che erano invece accompagnate correttamente dalla prevista documentazione. I militari hanno quindi proceduto al sequestro del materiale di origine animale in quanto oggetto del reato di esportazione di esemplari protetti senza certificazione Cites, che prevede l'arresto da sei mesi a un anno o l'ammenda da ventimila a duecentomila euro e hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona il rappresentante legale della società esportatrice.

Ultimo aggiornamento: 11:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA