Multato a 90 anni per 10 centimetri fuori posto: «Volevo lasciare spazio all'auto vicina, il sindaco mi ascolti»

Lunedì 20 Settembre 2021 di Claudio Comirato
Filippo Castelli, il pensionato multato

ANCONA - Prende una multa dagli ausiliari del traffico, per una ruota che sconfinava , e scrive una lettera al sindaco, segnalando quello che dev’essergli sembrato un sopruso. Aspetta una risposta dal sindaco Mancinelli l’ex dipendente delle Poste Filippo Castelli, 90 anni, residente in piazza Diaz, dopo essersi lamentato per la severità degli ausiliari del traffico, che a suo dire l’avrebbero sanzionato per uno sconfinamento di appena dieci centimetri. I berretti gialli, come tutti chiamano ad Ancona gli ausiliari di “Mobilità & Parchjeggi”, com’è ormai noto dal rpimo giugno scorso non si limitano a sanzionare la sosta in zona blu senza titolo di pagamento, ma possono fare contravvenzioni per violazioni al codice della strada. Ancona infatti è tra i Comuni che si sono avvalsi di questo possibile impiego degli ausiliari del traffico previsto dal codice della strada.

 
«Sabato della scorsa settimana - racconta il pensionato - sono tornato a casa verso l’ora di cena, in zona non c’era un posto libero anche per il fatto che da queste parti ci sono numerosi locali. Mi sono accorto che si era liberato un posto e avendo il permesso per il parcheggio nella zona Adriatrica ho lasciato l’auto in sosta ma per dare modo al conducente della vettura a fianco della mia di salire a bordo ho commesso l’errore di invadere per una decina di centimetri le strisce pedonali con la ruota anteriore. Non lo avessi mai fatto, la mattina successiva mi sono trovato la multa sul vetro ad opera degli ausiliari della sosta».

Sanzione ha irritato parecchio il signor Filippo, che ha deciso di scrivere al sindaco di Ancona Valeria Mancinelli: «Dato che abbiamo il miglior sindaco del mondo - dice - ho deciso di fargli presente quanta ingiustizia ci sia in questa sanzione amministrativa. Una giunta di centrosinistra dovrebbe in qualche maniera essere vicina al cittadino, far rispettare le regole ma senza eccessi di severità nei confronti della gente. La sanzione la pago ma il sindaco dovrebbe almeno rispondere alla mia lettera».


La novità delle sanzioni degli ausiliari del traffico è stata mal digerita tra i residenti del quartiere Adriatico dove le multe di certo non mancano. Tante sanzioni elevate dalla municipale e quelle degli ausiliari della sosta sempre attivi sul territorio. Mercoledì mattina in via Maratta, oltre alla consueta razione di multe, è intervenuto il carro attrezzi per rimuovere una vettura che occupava uno spazio riservato ad un ambulante.

 

Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 10:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA