«Aiuto, ho la febbre alta». Arrivano i soccorritori e scoprono un focolaio in casa: un'intera famiglia all'ospedale

Domenica 7 Novembre 2021 di Claudio Comirato
Personale della Croce Gialla con le tute anti-contagio

ANCONA - «Mia moglie si sente poco bene, dovrebbe avere la febbre e vorrei portarla in ospedale a fare dei controlli». È il tono allarmato di una chiamata arrivata al 112, numero unico dell’emergenza territoriale, che ha poi girato la richiesta d’aiuto alla centrale operativa del 118. In quella abitazione, che si trova dalle parti di corso Carlo Alberto, in realtà le persone con la febbre erano quattro, più altri componenti del gruppo che hanno preferito non farsi vedere, ma che di certo dormivano sotto lo stesso tetto.

LEGGI ANCHE

Hub vaccinali, medici in bilico: stanno per scadere i contratti. «Giovedì sarà l’ultimo giorno. E le terze dosi avanzano». Ecco cosa succede

LEGGI ANCHE

Covid, a Torrette in rianimazione ci sono solo no vax. I vaccini per ora rallentano la quarta ondata. Confronto con i dati di un anno fa

 

Il fatto, che è accaduto giovedì sera, ha fatto scattare l’intervento della Croce Gialla di Ancona, che si è precipitata sul posto. L’equipaggio, una volta indossati i dispositivi di protezione individuali per un sospetto caso di Covid, ha raggiunto l’appartamento dove ha trovato una piccola comunità di bengalesi. Quello che doveva essere un normale servizio con un paziente da trasportare al pronto soccorso di Torrette in realtà si è rivelato un intervento molto più impegnativo. All’interno dell’appartamento, i militi della Croce Gialla si sono trovati di fronte a due adulti e due bambini con tutti i sintomi del Covid: febbre, senso di spossatezza, tosse ma sopratutto mancanza del gusto. 


Un adulto e i due bambini sono stati accompagnati al pronto soccorso del Salesi, dove hanno avuto immediato ingresso all’ area Covid; mentre la mamma è stata condotta in quello di Torrette. Trasporto che è stato garantito sempre dal personale della Croce Gialla di Ancona. I rimanenti occupanti di quell’abitazione, il cui numero non è stato reso noto, hanno riferito di non aver alcun sintomo e di essersi sottoposti ai tamponi.

 

Ultimo aggiornamento: 8 Novembre, 08:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento