Evade dai domiciliari, trovata dai carabinieri mentre passeggia con il marito

Martedì 18 Maggio 2021
Evade dai domiciliari, trovata dai carabinieri mentre passeggia con il marito

ANCONA  - Evade dai domiciliari per passeggiare con il marito. È stata arrestata domenica pomeriggio dai carabinieri della stazione di via Piave un’anconetana di 46 anni, relegata tra le mura domestiche per l’espiazione di una condanna subita per spaccio e legata a fatti commessi nel corso del 2019.

LEGGI ANCHE:

Focolaio al liceo classico, chiuso il Rinaldini per una sanificazione: in quarantena 6 classi e oltre 120 studenti

 

La donna è stata ammanettata mentre si trovava in compagnia del coniuge in via Mamiani, non molto distante dalla sua abitazione. L’arresto è scaturito da una controllo eseguito dai militari: non trovando a casa la 46enne, si sono messi alla sua ricerca. Alla fine, è stata individuata agli Archi e arrestata. Stando alla difesa, l’anconetana si sarebbe allontanata da casa solo per andare a comprare delle medicine, necessarie per un malessere emerso domenica con tanto di stato febbricitante.

Ieri sarebbe dovuta essere in tribunale per la direttissima, ma la convalida è stata posticipata ad oggi. Prima, infatti, sono stati svolti tutti gli accertamenti per tenere sotto controllo le condizioni di salute della 46enne. Sempre gli uomini della caserma di via Piave, domenica hanno rintracciato un cinese di 44 anni per condurlo a Montacuto. L’uomo è stato condannato in via definitiva a scontare due anni e undici mesi per il reato di lesioni personali ed estorsione. I reati contestati sono stati commessi ad Alba Adriatica. L’ordine di carcerazione è stato emesso dal tribunale di Teramo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA