Ancona, evade dagli arresti domiciliari
per andare a fare serata in discoteca

Evade dagli arresti domiciliari
per andare in discoteca:
i carabinieri la intercettano
ANCONA - Questa notte, intorno alle 3.00, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Ancona, nel corso dei consueti controlli operati sulle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione, si sono recati a casa di una 22enne originaria e residente ad Ancona. La giovane, già colpita da provvedimento di misura cautelare che ne disponeva la collocazione agli arresti domiciliari in seguito ad una vicenda estorsiva correlata al traffico di sostanze stupefacenti, al momento non veniva trovata in casa: all’insaputa dei genitori conviventi, ovviamente consapevoli del suo stato di restrizione, la ragazza era probabilmente “sgattaiolata” da una porta posta sul retro dell’abitazione, lasciando nella sua camera la tv accesa ed un cuscino sotto le coperte del letto, come a voler simulare una sagoma che riposava.

Così i militari, arrivati nella cameretta e constatato il trabocchetto un po’ naif ingegnato dalla ragazza, hanno atteso che la stessa rientrasse dal sabato sera, sorprendendola intorno alle 4.00 (quindi dopo circa un’ora), mentre tentava di rientrare silenziosamente dalla porta sul retro. Vistasi scoperta, ha serenamente dichiarato ai Carabinieri di “aver fatto serata” presso un noto locale a Marina Dorica.

Arrestata per evasione dagli arresti domiciliari e ricollocata nuovamente presso la propria abitazione su disposizione del Pubblico Ministero di turno, in attesa del rito direttissimo previsto per la mattina di domani presso le aule del Tribunale di Ancona. Oltre a rispondere del reato di evasione, rischia l’immediato inasprimento della misura e l’eventuale collocazione presso una casa circondariale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 24 Marzo 2019, 12:24 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2019 12:24

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO