Scappa alla vista della polizia, viene raggiunto e preso: «Sono un atleta, volevo provare la mia forza»

Mercoledì 14 Aprile 2021
La polizia ha denunciato il giovane "atleta"

ANCONA - Lunedì sera durante il consueto controllo del territorio una pattuglia delle Volanti che transitava in Via Marconi, ha notato un uomo che camminava speditamente, di carnagione scura, alto quasi due metri che vestiva con un cappotto scuro, calzava un cappellino tipo baseball, e portava sulla spalla uno zaino voluminoso.

 

I poliziotti hanno deciso di procedere al controllo e si sono avvicinati all’uomo con l’auto di ordinanza. Arrivati vicino a lui, con uno scatto degno di una pantera ha iniziato a correre tra le auto, zigzagando come un esperto sciatore.
Gli agenti della Volante si sono messi all’inseguimento, cercando anche di tutelare la sicurezza delle persone che passavano, e delle auto. Nonostante l’uomo corresse velocemente con un voluminoso zaino, i poliziotti sono riusciti a fermarlo dopo circa 600 metri provvedendo alla sua identificazione. Ha riferito agli agenti di aver iniziato a correre perché voleva saggiare le proprie capacità atletiche, senza l’intento di sottrarsi alla Polizia.
A tale scopo ha mostrato alcune bevande energetiche che, a suo dire, era solito bere per aumentare la prestazione. I poliziotti della Volante dopo aver preso atto della sua versione, lo hanno denunciato per resistenza e lo hanno accompagnato presso l’ufficio Immigrazione della Questura per il prosieguo delle indagini, poiché privo di documenti. 

Ultimo aggiornamento: 15:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA