Ferragosto senza party: Green pass, balli vietati e niente show di luci

Giovedì 12 Agosto 2021 di Andrea Maccarone
Ferragosto senza party: Green pass, balli vietati e niente show di luci

ANCONA - Ferragosto no party. La festa clou dell’estate anche quest’anno senza balli fino a notte fonda. La riviera del Conero dice no, addirittura, ai fuochi d’artificio per evitare assembramenti sul lungomare. Rimangono gli spettacoli in forma statica accessibili solo con Green pass. O in alternativa i musei e il trekking urbano ad Ancona. Presi d’assalto, invece, ristoranti e chalet sulla spiaggia. Ma guai a far partire il discodancing a mezzanotte.

 

Il rischio della sanzione per balli “fuorilegge” è sempre dietro l’angolo. Così il Footloose della pandemia costringe turisti e avventori a rivedere i programmi per il weekend in arrivo. Le proposte non mancano. Ma l’intrattenimento, anche quest’anno, è fruibile solo in forma statica e con tutte le misure restrittive previste dal protocollo sanitario anticovid. Così ad Ancona è sempre la Mole Vanvitelliana il fulcro delle attività: venerdì e sabato sarà l’irriverente stand up comedian Giorgio Montanini ad infuocare la platea. Mentre a Numana, come da tradizione, la settimana di Ferragosto è densa di appuntamenti: domani sera in Piazza Santuario tributo a Mina e venerdì sera il festival musicale “Note di Venere”. Per gli appassionati di vino: doppio evento venerdì 13 e sabato 14 agosto, in piazzale Cavalluccio (dietro palazzo comunale, ndr) dalle 19 alle 23, con “Viniamo Numana - alla scoperta dei vini marchigiani”. Domenica 15 agosto, invece, Piazza Miramare ospiterà il concerto tributo a Jovanotti. A Sirolo il luogo deputato alla musica dal vivo è il Parco della Repubblica, che domani sera ospiterà il Coro Grilli e domenica il tributo ad Adriano Celentano. 

Le alternative 

Non solo spettacoli, dunque, nella settimana di Ferragosto. Infatti le amministrazioni comunali hanno provveduto a mettere in campo una serie di alternative adatte a rispondere ad una domanda più ampia. « Le attività durante l’estate sono capillari e non riguardano solo lo spettacolo - spiega l’assessore alla cultura del Comune di Ancona, Paolo Marasca - per chi volesse restare in città ci sono diverse opportunità». Una, ad esempio, è il trekking urbano al Cardeto: partenza sabato alle 17,30 da Piazza Roma. Oppure le visite ai musei civici. La Pinacoteca resterà aperta sabato e domenica dalle 10 alle 19. Mentre il Museo Archeologico delle Marche effettuerà orario di apertura 14 - 19,30. A Sirolo sarà il Teatro Comunale a richiamare la curiosità dei turisti con l’apertura serale (18-23) per rendere fruibile al pubblico la mostra sul regista Franco Enriquez. «Il nostro teatro è un gioiellino del 1870 - commenta il sindaco di Sirolo, Filippo Moschella - e in questa stagione da record, la nostra destinazione si conferma quale meta tra le più apprezzate dai turisti» Il debutto del Green pass ha coinvolto anche gli spettacoli live, e quindi tutte le iniziative che andranno ad animare il weekend di ferragosto lungo la costa. Ma a dispetto delle previsioni, le reazioni degli utenti hanno evidenziato una completa collaborazione. «Non abbiamo ricevuto alcuna lamentela - commenta il sindaco di Numana, Gianluigi Tombolini - da parte nostra c’è la volontà di dare un senso di normalità ai turisti, ma allo stesso tempo anche un senso di profonda sicurezza. La stagione sta andando molto bene e nonostante i numeri molto alti di presenze continuiamo a garantire tranquillità e serenità alle persone». «Anche i turisti stranieri sono molto ligi e rispettosi delle regole - replica Moschella - il Green pass non è assolutamente un deterrente per la partecipazione agli eventi pubblici».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA