Ancona, coppia di fidanzatini pestata
dalla baby gang, poi selfie sui social

Coppia di fidanzatini pestata
dalla baby gang, poi selfie
per vantarsi sui social
di Federica Serfilippi
ANCONA - Prima le provocazioni e la ricerca di uno scontro fisico con un gruppetto di 15enni fermati lungo corso Garibaldi. Poi, dopo neanche due ore, le minacce e il pestaggio ai danni di una coppia di fidanzatini e il pestaggio al porto, all’altezza del palazzo dell’Authority. È la cronistoria della serata di follia trascorsa da un branco di baby bulli che lo scorso sabato ha scatenato il terrore durante la Notte Bianca. 

La mamma karateka ferma i bulli: «Stavano picchiando mio figlio»

La gang è composta da almeno otto giovanissimi, tutti di età compresa tra i 14 e i 16 anni. Durante la festa per le vie del centro, i ragazzini terribili sarebbero continuamente andati a caccia di vittime con il solo scopo di attaccare briga, vantandosi poi sui social delle scorribande commesse. Dopo la zuffa sventata dalla mamma karateka di un 15enne, intervenuta appena in tempo per evitare che il figlio venisse colpito al volto da un bulletto, è emerso un nuovo episodio di violenza. Per protagonista avrebbe la stessa comitiva entrata in azione lungo corso Garibaldi. Questa volta, a farne le spese è stata un coppietta di 17enni agganciata al porto, tra il ristorante La Bitta e il palazzo dell’Authority.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Settembre 2019, 07:40 - Ultimo aggiornamento: 07:40