Ubriaco chiede l'elemosina, non dà tregua ai passanti. Interviene la polizia: era un clandestino e verrà espulso

Sabato 3 Luglio 2021 di Federica Serfilippi
Controlli della polizia al viale della Vittoria

ANCONA - Completamente ubriaco, molestava chi passeggiava lungo il viale della Vittoria chiedendo con insistenza l’elemosina. Giovedì pomeriggio sono dovute intervenire le pattuglie delle Volanti per fermare l’azione disturbatrice di un nigeriano, sorpreso attorno alle 15 a infastidire i passanti sul più famoso boulevard cittadino. Gli agenti della questura, chiamati dai cittadini, hanno subito individuato lo straniero e lo hanno bloccato. Impossibile non riconoscerlo: barcollava lungo il viale ed emanava un odore che faceva presupporre l’assunzione nelle ore precedenti di vari bicchieri di vino.

 

Accompagnato in questura per gli accertamenti di rito, i poliziotti hanno fatto emergere l’irregolarità del nigeriano sul territorio italiano. All’uomo, infatti, era stata respinta dalla Commissione Territoriale la richiesta di protezione internazionale che aveva inoltrato nei mesi scorsi. Per questo, il questore Giancarlo Pallini ha provveduto a emettere nei confronti del mendicante un ordine di espulsione. È stato anche multato per ubriachezza molesta.
Nell’ambito dei più ampi controlli disposti dagli uffici della questura per ravvisare eventuali situazioni di irregolarità, sono stati notificati una raffica di provvedimenti di espulsione, con tanto di accompagnamento nei Centri di Permanenza per il rimpatrio di Bari e Brindisi per tre stranieri non in regola con le norme sul permesso di soggiorno, tutti gravati da plurimi precedenti.

L’accompagnamento coattivo nelle strutture che predispongono i rimpatri hanno fatto seguito ai provvedimenti di espulsione emessi dal prefetto di Ancona e dal prefetto di Trapani. Il questore Pallini ha inoltre firmato due ordini affinché altrettanti cittadini stranieri lascino il territorio nazionale entro sette giorni. Dal prefetto sono stati anche adottati quattro provvedimenti di espulsione a carico di stranieri irregolari. Giovedì, i poliziotti hanno accompagnato alla frontiera, in esecuzione di un provvedimento di espulsione giudiziaria, un cittadino albanese con precedenti penali. Infine, è stato eseguito il trasferimento in Germania di un pakistano e un somalo, richiedenti entrambi la protezione internazionale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA